Maturità 2021, il documento 15 maggio deve essere firmato?

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2021, è necessario firmare il documento 15 maggio da parte degli studenti? No, le firme non hanno valore. Ecco perché

MATURITÀ 2021

Si avvicina una delle prime scadenze importanti per tutti gli studenti impegnati nella maturità 2021, quella del 15 maggio. Entro tale termine i docenti devono infatti redigere il documento del 15 maggio, in cui indicano, oltre ai temi affrontati durante le lezioni:

  • gli argomenti assegnati agli studenti oggetto dell'elaborato da cui prende avvio il maxi orale della maturità;
  • i testi oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di Italiano dell'ultimo anno che saranno sottoposti ai candidati nel corso del colloqui;
  • le modalità con cui una disciplina non linguistica in lingua straniera è stata attivata con metodologia CLIL.

DOCUMENTO 15 MAGGIO MATURITà 2021

Proprio per la natura riepilogativa del documento del 15 maggio, gli studenti sono portati a pensare che vada apposta la loro firma, o quella dei rappresentanti di classe, sul documento. Alcuni docenti scelgono di farlo fare, ma è puramente una prassi simbolica. Non c'è infatti nessuna normativa che prevede la firma degli studenti nei programmi dei prof, pertanto metterla o meno non cambia nulla ai fini del documento e dello svolgimento degli esami di maturità 2021 che, come sappiamo, saranno solo orali

Ascolta su Spreaker.

Le ultime novità sugli esami di maturità:

Fonte: getty-images