Maturità 2021, come si determina il voto

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2021, ecco come viene determinato il voto dell'esame di Stato quest'anno. Quanto dipende dai crediti e quanto dal maxi orale

MATURITà 2021, VOTO

Fonte: istock

E' ormai pronta l'Ordinanza che regola l'esame di maturità 2021 e verrà valutata il 22 febbraio dal CSPI. Rispetto all'anno scorso non ci sono grandi cambiamenti ed era prevedibile: l'ultimo anno delle scuole superiori ha infatti subìto l'andamento della pandemia, la chiusura e la riapertura delle scuole. Gli studenti che affronteranno l'esame quest'anno sono in dad - attualmente al 50% - da marzo dell'anno scorso. 

ESAME DI STATO 2021

Sono pochi i cambiamenti dell'orale di maturità 2021, unica prova dell'esame di Stato anche quest'anno. Si parte con un elaborato nelle materie d'indirizzo e si prosegue con l'analisi del testo di italiano. Ci sarà poi spazio per una discussione su uno spunto offerto dalla commissione, anche quest'anno tutta interna, e l'approfondimento delle esperienze maturato nell'ambito del PCTO, ex alternanza scuola lavoro. L'argomento dell'elaborato verrà assegnato dai docenti entro il 30 aprile mentre gli studenti dovranno riconsegnarlo, pronto, ai docenti entro il 31 maggio. 

VOTO MATURITà 2021

Nessun cambiamento per la composizione del voto di maturità 2021: i crediti varranno massimo 60 punti, mentre l'orale potrà valere massimo 40. La votazione finale resta quindi in centesimi e si potrà ottenere la lode. Come verranno assegnati i crediti? Probabilmente nulla cambierà rispetto all'anno scorso: ecco la tabella di riferimento.