Maturità 2020: ritorna la storia in prima prova

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2020: ritorna la storia all'esame di Stato. Ecco in che modo e perché la storia farà il suo ritorno all'esame di Stato. Le indicazioni del Ministro Fioramonti

MATURITÀ 2020

Maturità 2020: il ritorno ufficiale della traccia di storia
Maturità 2020: il ritorno ufficiale della traccia di storia — Fonte: istock

Fin dal suo insediamento il Ministro Fioramonti si è detto favorevole al ritorno della storia alla maturità 2020. Poco tempo dopo il MIUR ha confermato le sue posizioni: in prima prova ci sarà una traccia di storia. La conferma è arrivata il 21 novembre (insieme con la notizia dell'abolizione delle buste all'orale): il tema di storia sarà una delle tracce della tipologia B (il testo argomentativo) della prima prova maturità 2020.

PRIMA PROVA MATURITÀ 2020

Fioramonti si è detto soddisfatto della reintroduzione della storia alla maturità 2020, precisamente tra le tracce della tipologia B, il testo argomentativo. La nuova clausola del MIUR dispone che una delle tre tracce debba essere obbligatoriamente dedicata alla storia. Gli studenti più ferrati in storia potranno quindi scegliere la traccia per dimostrare le loro conoscenze. 

MATURITÀ: NOVITÀ MIUR

La storia è una materia centrale per Fioramonti che ne ha annunciato, sempre durante l'intervista a Repubblica, il rafforzamento dello studio, cambiano in primis il modo in cui si insegna la disciplina. La storia - secondo il Ministro - non può essere una sequela di date e di battaglie da imparare a memoria ma il racconti di una evoluzione umana. Altro aspetto su cui lavorare è la periodizzazione per evitare che gli argomenti di storia contemporanea vengano saltati o affrontati frettolosamente alla fine dell'ultimo anno, proprio quello dell'esame di maturità

Quali sono le ultime novità sulla maturità 2020? Leggi le news sull'esame: