Maturità 2020, il piano B per l'esame a distanza

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2020, c'è un piano B del Ministero dell'Istruzione per fare l'esame online: se le condizioni epidemiologiche dovessero peggiorare, l'orale si svolgerebbe in modalità telematica

MATURITÀ 2020, PIANO B

Maturità 2020, il piano B del MIUR
Maturità 2020, il piano B del MIUR — Fonte: istock

Il MIUR ha presentato l'ordinanza ministeriale relativa alla maturità 2020 il 16 maggio, definendo i dettagli sull'unica prova dell'esame, un orale della durata indicativa di 60 minuti che si svolgerà in presenza.- Durante la presentazione delle ordinanze la ministra Azzolina ha però specificato che si farà in presenza se le condizioni epidemiologiche non dovessero peggiorare: in tal caso si dovrebbe ricorrere a un piano B.

MATURITÀ 2020: ESAME IN PRESENZA

Queste le parole della ministra Azzolina in merito al piano B: "Faremo un monitoraggio costante e abbiamo già previsto nell’ordinanza un piano B nel caso in cui la situazione dovesse peggiorare. In quel caso gli esami si svolgeranno a distanza, in videoconferenza". I protocolli di sicurezza per il regolare svolgimento della prova della maturità 2020 sono stati indicati nel documento del comitato tecnico scientifico, in cui è indicato anche che sia gli studenti, sia gli accompagnatori (ogni candidato può portare con sé al massimo un accompagnatore) dovranno firmare un'autodichiarazione circa le loro condizioni di salute

Il piano B entrerebbe quindi in gioco solo se si dovesse aggravare la situazione epidemiologica: in questo caso l'orale non cambierebbe ma verrebbe fatto in modalità telematica. Al momento, anche sul gruppo Facebook Maturità 2020, gli studenti sembrano non aver apprezzato la decisione del MIUR di far svolgere l'orale in presenza. D'altra parte però ci sono anche i candidati a cui non dispiace l'idea di ritornare a scuola per un'ultima volta.