Maturità 2020, perché i nomi dei presidenti usciranno in ritardo

Di Redazione Studenti.

Maturità 2020, perché i nomi dei presidenti usciranno in ritardo: un ufficio scolastico non trova presidenti

MATURITÀ 2020

Maturità 2020, perché l'uscita dei nomi dei Presidenti di commissione potrebbe tardare
Maturità 2020, perché l'uscita dei nomi dei Presidenti di commissione potrebbe tardare — Fonte: istock

Mancano ormai poche settimane all'inizio della maturità 2020, previsto per il 17 giugno alle ore 8:30. Quest'anno ci sarà un'unica prova orale in presenza di una commissione completamente interna, ad eccezione del presidente esterno. Gli elenchi dei docenti che diventeranno presidenti di commissione sono già stati pubblicati da quasi tutti gli uffici scolastici regionali (e potete consultarli qui) ma c'è da aspettare che ciascuno di questi venga assegnato a una precisa commissione, per sapere chi troverete in sede di esame. 

MATURITÀ 2020, NOMI PRESIDENTI COMMISSIONE

L'anno scorso il MIUR ha pubblicato i nomi dei commissari esterni il 3 giugno e quest'anno, anche se non c'è la corsa ai nomi dei docenti dato che saranno tutti interni, gli studenti attendono di scoprire solo i nomi dei presidenti. La pubblicazione dei rispettivi presidenti è attesa sì per la prima settimana di giugno, ma l'uscita potrebbe slittare di qualche giorno rispetto all'anno scorso perché all'Ufficio Scolastico di Torino mancano ancora Presidenti. L'Ufficio ha dunque sollecitato i dirigenti scolastici a segnalare 2/3 docenti con i requisiti per diventare presidenti di commissione entro il 29 maggio. 

Leggi anche: