Maturità 2020, le manifestazioni degli studenti contro l'esame di Stato

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2020, gli studenti hanno organizzato due manifestazione per aprire un dialogo con il MIUR sull'esame di Stato 2020

MATURITÀ 2020

Maturità 2020, le proteste degli studenti contro l'esame di Stato
Maturità 2020, le proteste degli studenti contro l'esame di Stato — Fonte: istock

Ci separano pochi giorni dall'inizio della maturità 2020 ma gli studenti chiedono ancora garanzia al Ministero dell'Istruzione e lo fanno con una manifestazione che coinvolge le città di Roma e Milano. 

NEWS MIUR: Sono online i nomi dei presidenti di commissione. Ecco come scoprire il tuo!

Ascolta su Spreaker.

ESAME DI STATO: LA PROTESTA DEGLI STUDENTI

La prima manifestazione contro la maturità 2020 si svolgerà a partire dalle ore 16 a Roma il 5 giugno, davanti al palazzo del MIUR, avrà carattere statico e si farà nell'osservanza delle norme di sicurezza. La seconda manifestazione è invece in programma per il giorno 8 giugno a Milano, in piazza del Duomo. 

MATURITÀ 2020, LE RAGIONI DELLA PROTESTA

Le ragioni che hanno spinto gli studenti di quinta superiore a protestare contro l'esame di Stato 2020:

  • scarsa chiarezza sulle modalità d'esame;
  • diritto all'istruzione non garantito negli ultimi mesi;
  • sostituzione della prima e della seconda prova con un "surrogato complesso";
  • le tempistiche dell'esame per i privatisti, che non lo svolgeranno a giugno ma nella sessione straordinaria;
  • il fatto che manchino ancora presidenti di commissione;
  • le misure igienico sanitarie considerate non sufficienti.

La protesta, organizzata dalla pagina Instagram @nomaturita2k2 a cui collaborano studenti e rappresentati d'istituto di tutta Italia, ha lo scopo di aprire un dialogo con il MIUR. Un tentativo arriva sì tardi ma che gli studenti sono pronti a fare. 

Le ultime novità sull'esame di maturità e i nostri consigli per affrontarlo: