Maturità 2020, come gestire l'ansia pre esame di Stato

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2020, come gestire l'ansia pre esame di Stato: i consigli della psicologa per evitare che l'ansia ci blocchi

MATURITÀ 2020

Maturità 2020, come gestire l'ansia prima dell'esame di Stato
Maturità 2020, come gestire l'ansia prima dell'esame di Stato — Fonte: istock

Con l'avvicinarsi delle date d'inizio della maturità 2020 aumenta anche l'ansia da prestazione degli studenti. Le domande più frequenti: ce la farò? Riuscirò a gestire l'ansia? Tra le preoccupazioni dei maturandi c'è anche quella di fare scena muta all'orale, unica prova di questo esame di maturità modificato dall'emergenza sanitaria per coronavirus. Abbiamo parlato delle ansie e delle preoccupazioni degli studenti con la psicologa Eleonora Manna, che ci ha fornito i suoi consigli per arrivare all'esame di Stato serenamente

ORALE MATURITÀ 2020: COME GESTIRE L'ANSIA

"L'ansia pre esame è ansia da prestazione, tutto ciò che è legato al superamento di una prova che testa le competenze dello studente. È un tipo d'ansia situazionale e non patologica. Quello di maturità è l'esame per eccellenza perché chiude un intero ciclo di studi e viene percepito come un momento molto importante." A questo si aggiunge ovviamente il contesto storico in cui viviamo. Secondo la psicologa Eleonora Manna "si possono individuare due aspetti in generale negli studenti: l'aspetto dell'ansia e l'aspetto depressivo. Quando c'è un ritiro sociale, c'è un ritiro dagli stimoli legati all'apprendimento in gruppo e alla socializzazione". 

"L'ansia, di base, è una forma di energia e ci aiuta a superare le grandi prove, ci aiuta a reagire e ad affrontare le prove. Ma quando l'ansia supera una certa soglia e ci blocca, può essere vissuta anche come qualcosa di fallimentare." Secondo la psicologa Eleonora Manna, prima di affrontare una prova come l'esame di maturità "può essere utile rilassarsi, aiutarsi con la respirazione ed evitare di ripassare - perché questo crea ulteriore agitazione. Il segreto sta nell'abbassare la tensione, per arrivare a essere più lucidi durante l'esame."

"Più provo ansia, più mi sento insicuro e più la prestazione ne risentirà. Il fatto di aver studiato è importante ma è molto importante anche riuscire a contenere quest'ansia, con l'allenamento e il rilassamento, perché il livello di asia può inficiare la qualità della prestazione." Se ci si sente agitati durante l'orale di maturità, è appropriato comunicarlo ai docenti? Secondo la psicologa Eleonora Manna "può essere utile parlare ai docenti del proprio stato d'anima, poiché agli occhi dell'insegnante questo rende la persona umana nel suo disagio, disagio che provano tutti gli studenti e di cui non ci si deve vergognare".

COME GESTIRE L'ANSIA ALLA MATURITÀ: GUARDA IL VIDEO

Leggi tutte le guide della psicologa: