Maturità 2020, crediti: perché è necessario aspettare la tabella del MIUR

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2020, crediti: chiarimenti sui nuovi punti di crediti. Si passa da un massimo di 40 a un massimo di 60 punti, ma è necessario aspettare la tabella di conversione del MIUR

MATURITA' 2020, CREDITI

Crediti maturità 2020, perché è necessario aspettare tabella del MIUR
Crediti maturità 2020, perché è necessario aspettare tabella del MIUR — Fonte: istock

Entro questa settimana è attesa l'ordinanza del MIUR con le istruzioni per lo svolgimento dell'unica prova della maturità 2020: l'orale. Il maxi colloquio, che dovrebbe durare circa un'ora, vale un massimo di 40 punti, così come anticipato dall Ministra Azzolina. I restanti punti del voto dell'esame provengono dai crediti, che passano un massimo di 40 a un massimo di 60. 

TABELLA DI CONVERSIONE CREDITI MATURITÀ 2020

Il MIUR pubblicherà quindi una nuova tabella di conversione dei crediti maturati durante il triennio e di quelli dell'ultimo anno. Attualmente in rete sta circolando una tabella che equipara i precendenti crediti ai nuovi punteggi, ma che non tiene conto di alcuni fattori: il primo è che il credito di partenza di una maturità tradizionale equivale a 22 punti, e non 27. Il secondo elemento è che alla stessa media possono corrispondere due punteggi diversi. Facciamo un esempio: fino all'anno scorso erano assegnati 7 o 8 punti di credito agli studenti con una media minore di 6 (ecco la tabella), a discrezione della commissione. 

Sul gruppo Facebook dedicato all'esame di Stato alcuni studenti ipotizzano che sarà sufficiente aggiungere ai crediti già maturati un punteggio di 20 per arrivare al voto di partenza della maturità. Le indiscrezioni apparse sul Corriere della Sera, invece, ipotizzano due scenari: 18 punti per il terzo anno, 19 per il quarto e 23 per il quinto; oppure 18 per il terzo, 20 per il quarto e 22 per il quinto. Il nostro consiglio è quello di aspettare la tabella di conversione ufficiale del MIUR che probabilmente verrà pubblicata insieme con l'ordinanza che disciplina il maxi orale della maturità 2020

Le ultime novità sul nuovo esame di Stato: