Maturità 2020, cosa succede se non mandi l'elaborato ai docenti

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2020, cosa succede se non trasmetti l'elaborato nelle discipline di indirizzo entro il termine del 13 giugno

MATURITÀ 2020

Maturità 2020, cosa succede se non invii l'elaborato
Maturità 2020, cosa succede se non invii l'elaborato — Fonte: istock

Quella del 1 giugno è una data importante per la maturità 2020, entro questa data i docenti devono infatti inviare l'argomento dell'elaborato ai candidati dell'esame di Stato. Questi ultimi dovranno inviare l'elaborato entro il 13 giugno via email. "Ma l'elaborato è la tesina?", ci si chiede ancora nel gruppo Facebook dedicato all'esame di Stato di quest'anno. L'elaborato non è la vecchia tesina ma riguarda lo sviluppo di un argomento o di qualsiasi altro esercizio assegnato dai prof, nelle materie precedentemente individuate per la seconda prova. 

Ascolta su Spreaker.

MATURITÀ 2020, ORALE

La discussione dell'elaborato sulle materie d'indirizzo rappresenta la prima delle cinque fasi di cui si compone l'orale di maturità 2020. Ma cosa succede se un candidato non invia l'elaborato? Il colloquio dovrà comunque partire dall'argomento assegnato dalla commissione, anche in mancanza dell'elaborato. I docenti poi terranno conto della mancata trasmissione in sede di valutazione del colloquio d'esame. 

Maturità 2020: news, consigli e aggiornamenti per 500mila maturandi. Iscriviti ai canali social della maturità di Studenti.it:

- Gruppo Facebook Maturità 2020
- Telegram Maturità 2020

Le novità da conoscere: