Maturità 2020 e coronavirus: prova diversa da scuola a scuola?

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2020 e coronavirus: l'ultima ipotesi riguarda la differenza fra le prove. Ogni scuola potrebbe avere la propria

MATURITA' 2020 E CORONAVIRUS

Maturità 2020 e coronavirus: prove diverse da scuola a scuola?
Maturità 2020 e coronavirus: prove diverse da scuola a scuola? — Fonte: istock

Come cambierà la maturità 2020 ai tempi del coronavirus? Gli studenti sono a casa da diverse settimane - e attualmente sembra che la chiusura delle scuole venga prorogata oltre il 3 aprile - e provano a non rimanere indietro sui programmi grazie anche all'impegno dei docenti e alla didattica online. Nel mentre si fanno largo diversi scenari sull'eventuale cambiamento della maturità, come le commissioni interne o l'introduzione della tesina all'orale. A tale proposito è atteso in settimana un intervento della ministra Azzolina.

MATURITA' 2020 COME CAMBIA

A proposito della maturità 2020 recentemente la ministra Azzolina ha garantito che sarà un esame serio e che è da escludere il 6 politico. Ieri la ministra è inoltre intervenuta al programma radiofonico Tutti in classe di Radio Uno, dichiarando "Stiamo pensando a possibili soluzioni relative al momento in cui si ritornerà a scuola". L'esame di maturità 2020 terrà in considerazione la preparazione degli studenti: "Ci stiamo riflettendo, abbiamo già in mente possibili soluzioni che garantiscano agli studenti di fare un esame serio, giusto, in cui non si perda il sapore dell'esame ma devo tutelare gli studenti rispetto agli apprendimenti degli ultimi mesi.Tuttavia l'esame di Stato riguarda il percorso sviluppato in tutti i 5 anni di studio. Io devo tranquillizzare rispetto a quella parte di programma, da febbraio a giugno, e garantire un esame che sia reale, rispetto alla parte di programma non realizzata. Stessa cosa vale per gli studenti delle medie".  

Quindi una parte delle prove potrà rimanere ministeriale - pensiamo per esempio alla prima prova - mentre la seconda potrebbe invece essere decisa dalle commissioni d'esame, che terrebbe conto della preparazione degli studenti partendo dal documento del Consiglio di Classe in cui i docenti segnalano gli argomenti svolti durante l'anno. Queste sono ancora tutte ipotesi, proposte: il MIUR si sta impegnando al momento per stabilire e comunicare le novità sulla maturità 2020 nelle prossime settimane.