Maturità 2020, come potrebbe cambiare l'esame

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2020, il MIUR al lavoro per fronteggiare i diversi scenari a causa dell'emergenza coronavirus

MATURITA' 2020: NOVITA'

Maturità 2020: ecco perché l'esame cambierà
Maturità 2020: ecco perché l'esame cambierà — Fonte: istock

Come sarà la maturità 2020? Gli studenti dell'ultimo anno delle superiori se lo chiedo in riferimento all'emergenza coronavirus che ferma le lezioni fino al 3 aprile. Sono molte le proposte che si sono fatte strada nelle ultime settimane: dall'ipotesi di fare l'esame a settembre a quella di sostituire la seconda prova con l'amata tesina. Al momento il MIUR non si è ancora pronunciato ma la ministra Azzolina, in un'intervista a La7 del 17 marzo, ha anticipato che il Ministero sta lavorando ai diversi possibili scenari. Di certo, ha escluso il ricorso al tanto sospirato 6 politico e si attende in settimana un suo intervento sui possibili scenari della nuova maturità.

La Ministra Azzolina ha assicurato che la maturità 2020 sarà seria ma terrà in considerazione il complicato momento storico a cui studenti e docenti sono chiamati a rispondere con responsabilità: "L’esame di stato è uno degli aspetti più delicati. Io sto prospettando al ministero dell’Istruzione diversi scenari in base a quando le scuole si riapriranno, l’esame sarà serio ma terrà in considerazione il momento di emergenza che stiamo vivendo, nelle prossime settimane daremo informazioni. Sarà tarato sulla base degli apprendimenti che gli studenti avranno raggiunto".

MATURITA' 2020, SCENARI E IPOTESI

Insomma: la maturità 2020 si farà sicuramente e il MIUR darà maggiori indicazioni nelle prossime settimane, anche a seconda della data di riapertura delle scuole. Noi vi consigliamo sempre di tenere sotto controllo i siti istituzionali e i profili Facebook ufficiali sia del Ministero che della ministra Azzolina

Tutte le ipotesi per la maturità: