Maturità 2020: novità per Invalsi e buste in arrivo!

Di Redazione Studenti.

Cambiamenti all'orizzonte per la maturità 2020: ecco cosa ha detto il Ministro Fioramonti a proposito dell'esame di Stato

MATURITÀ 2020

Maturità 2020: cambiamenti in arrivo
Maturità 2020: cambiamenti in arrivo — Fonte: istock

Dopo l'insediamento il Ministro Fioramonti aveva assicurato che la maturità 2020 non sarebbe cambiata ulteriormente almeno per cinque anni. Sentito da Tecnica della Scuola il Ministro dell'Istruzione ha ribadito questa volontà, aggiungendo però altri dettagli sul futuro dell'intero esame di Stato, in particolar modo per il destino delle buste all'orale e il test Invalsi

ESAME DI STATO 2020: NOVITÀ PER L'INVALSI

La prima novità riguarda il test Invalsi 2020 che da quest'anno sarebbe dovuto diventare obbligatorio per l'ammissione alla maturità. Secondo il Ministro Fioramonti le prove Invalsi non devono essere un requisito di ammissione ma restare facoltative, come successo lo scorso anno e a cui, volontariamente, hanno partecipato "praticamente tutti".

PRIMA PROVA 2020

MATURITÀ 2020: LE BUSTE ALL'ORALE

Altro dettaglio formale della maturità 2020 che non convince pienamente il Ministro dell'Istruzione, e gli studenti ringrazieranno, sono le buste dell'orale. Come funziona il colloquio dell'esame di Stato? La discussione davanti alla commissione prende avvio a partire da un argomento che il candidato estrae da una terna di buste. La commissione prepara le buste in anticipo, coerentemente con gli argomenti indicati nel documento del 15 maggio, e il giorno dell'orale ogni candidato ha la possibilità di scegliere la propria. A partire dal testo, documento o immagine estratta deve poi collegare le varie materie, in una sorta di percorso ideale multidisciplinare. Nell'intervista con la Tecnica della Scuola il Ministro Fioramonti ha fatto sapere che al Ministero stanno lavorando a un'alternativa alle buste che "necessitano di tempo e risorse". Le commissioni, nell'idea di Fioramonti, devono dedicarsi allo svolgimento e alla valutazione dell'esame, non alla preparazione "delle lotterie". Per questa ragione gli studenti hanno creato una petizione online per chiedere il ritorno della tesina all'orale (scopri qui come partecipare).

MATURITÀ 2020 NOVITÀ

Si attendono quindi novità dal Ministero per capire in che modo verranno rimpiazzate le buste all'orale e se e come verrà introdotto nuovamente il tema di storia tra le tracce della maturità 2020