Maturità 2020: addio alle buste al colloquio

Di Redazione Studenti.

Maturità 2020: il Ministro Fioramonti annuncia l'abolizione delle buste all'orale e conferma il ritorno del tema di storia nella prima prova scritta

MATURITÀ 2020: LE NOVITÀ DAL MIUR

Maturità 2020: addio alle buste all'orale
Maturità 2020: addio alle buste all'orale — Fonte: ansa

Alla maturità 2020 le buste non ci saranno, è ufficiale. Ad annunciare la novità, attesa da tutti gli studenti dell'esame di Stato, è stato proprio il Ministro con un video sulla propria pagina Facebook. All'orale non ci saranno più i sorteggi ma una lista di materiali che le commissioni prepareranno in anticipo. "Il sistema delle buste richiede tempo e risorse. Ho pensato di alleggerire il lavoro delle Commissioni che così potranno dedicarsi al meglio sull'esame vero e proprio". L'esame di Maturità è un passaggio fondamentale non solo di studio ma anche della vita" conclude il Ministro Fioramonti. "Segue il raggiungimento della maggiore età, accompagna l'ingresso in quella adulta. Ai maturandi suggerisco con il cuore di prepararsi al meglio, di affrontare lo studio con passione. Come con passione auguro a tutti di affrontare la vita".

MATURITÀ 2020: COME CAMBIA L'ORALE

Il Ministro Fioramonti assicura che l'abolizione delle buste è dettata da un voler rendere l'esame di Stato meno stressante per gli studenti. Gli insegnanti, invece delle buste, dovranno preparare dei materiali che agli studenti saranno già noti: i maturandi, quindi, non avranno alcuna sorpresa il giorno del colloquio.

ESAME DI STATO 2020: ULTIME NEWS

A proposito dell'orale maturità 2020, quindi, non ci sarà un ritorno alla tesina ma semplicemente verrà eliminato il sorteggio, il fattore della sorpresa che tanto incuteva timore negli studenti. Il Ministro Fioramonti aggiunge che la sua volontà è che l'esame di maturità abbia una sorta di continuità, e ha lavorato per cambiare i temi più discussi: le buste all'orale e il tema di storia che quest'anno farà ufficialmente il suo ritorno