Maturità 2019, cosa ripassare a due settimane dalla prima prova

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2019: a due settimane dalla prima prova, ecco appunti, riassunti e temi svolti da ripassare in vista delle tracce di italiano

MATURITÀ 2019

Maturità 2019: cosa studiare a due settimane dalla prima prova
Maturità 2019: cosa studiare a due settimane dalla prima prova — Fonte: istock

Mancano precisamente due settimane all'inizio della maturità 2019: si inizierà con la prima prova il 19 giugno quando, alle ore 8:30, i maturandi che sono stati ammessi all'esame di Stato affronteranno il primo scritto di italiano.

TRACCE MATURITÀ 2019

Gli studenti tendono a considerare la prima prova come una delle prove più semplici della maturità 2019: effettivamente può incutere meno timore rispetto alla seconda prova scritta (quest'anno multidisicplinare) e al colloquio orale con le buste. Noi però vi consigliamo di non sottovalutarla e di cercare di prendere il voto massimo

MATURITÀ 2019, PRIMA PROVA

A due settimane dalla prima prova del 19 giugno 2019 è bene iniziare a ripassare (soprattutto per non incorrere nella consueta ansia da prestazione) e tenersi informati sui temi che potrebbero uscire tra le tracce del testo argomentativo e di attualità. Prima di tutto ci sono da escludere diverse tracce tra le papabili: 

PRIMA PROVA 2019: RIPASSO AUTORI

Escluse dalla rosa delle possibili queste tracce è bene cominciare il ripasso degli autori affrontati durante l'ultimo anno delle scuole superiori. Vi ricordiamo che quest'anno le tracce dell'analisi del testo saranno due ed è perciò possibile che il Miur scelga anche un autore più conosciuto da tutti gli studenti. 

Concluso anche il ripasso sugli autori, è bene considerare le possibili tracce per quanto riguarda il testo argomentativo e quello di attualità: