Maturità 2019: educazione civica all'orale

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2019: cittadinanza e costituzione arrivano all'esame orale anche se nelle scuole l'educazione civica ha un ruolo marginale

MATURITÀ 2019 ORALE

Maturità 2019: domande di Cittadinanza e Costituzione
Maturità 2019: domande di Cittadinanza e Costituzione — Fonte: istock

Il Miur ha pubblicato la struttura della nuova seconda prova: ecco tutte le informazioni per i licei, gli istituti tecnici e gli istituti professionali!

A causa della riforma della maturità 2019 e delle successive precisazioni del Miur anche l'orale, ultimo step dell'esame di Stato, cambierà forma. In sede di colloquio, infatti, le commissioni potranno chiedere agli studenti anche domande di Cittadinanza e Costituzione, come già avevamo anticipato. Quante e quali domande si devono aspettare gli studenti?

L'orale dell'esame di Stato 2019 è anchora un punto interrogativo per i maturandi: il Miur ha comunque garantito che dirà di più su struttura e svolgimento del colloquio solo nel mese di gennaio. Le notizie certe finora riguardano l'assenza della tesina e la possibilità di presentare l'esperienza di alternanza scuola lavoro.

CITTADINANZA E COSTITUZIONE ALLA MATURITA', IL PROGRAMMA

Che significa portare Cittadinanza e costituzione all’orale di maturità? Negli ultimi anni, anche in seguito agli episodi di bullismo fuori e dentro le scuole, il Miur ha sentito l’esigenza di coinvolgere gli studenti su un tema che risvegliasse il senso civico, il rispetto per le istituzioni e in generale per se stessi e per gli altri, comportamenti ispirati, tra gli altri, ai valori della responsabilità, legalità, partecipazione e solidarietà.
Per aiutare le scuole a trovare gli strumenti e, quindi, a raggiungere lo scopo, il Miur mette a disposizione una serie di progetti, come le lezioni di Costituzione, concorsi, incontri di studio e formazione. Tuttavia i limiti di questa iniziativa sono nell'ultima frase dell'articolo 1 della legge che stabilisce l'attivazione di questa nuova "materia": All'attuazione del presente articolo si provvede entro i limiti delle risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente. In pratica è tutto subordinato alle risorse che le scuole hanno per attuare queste iniziave, per promuovere lo studio di Cittadinanza e costituzione.

MATURITÀ 2019 TESINA

Come riportato dall'art. 17 della riforma della maturità 2019, l'orale deve accertare le conoscenze e le competenze maturate dal candidato nell'ambito delle attività relative a Cittadinanza e Costituzione, disciplina che spesso viene trascurata nell'offerta formativa. Come precisato dal presidente dell'Associazione nazionele dei presidi di Roma e Lazio al Ilmessaggero.it, non tutti i docenti riescono a dare lo stesso spazio all'approfondimento dei temi di Cittadinanza e Costituzione.

La scelta di inserire Cittadinanza e Costituzione all'orale non è passata inosservata: l'Apidge - l'Associazione Professionale degli Insegnanti di Scienze Giuridiche ed Economiche che lotta per l'inserimento dell'educazione civica nei programmi scolastici - si chiede in cosa consisteranno le domande di Cittadinanza e Costituzione, considerato il fatto che "che oltre l’80% degli studenti lamenta che “Cittadinanza e Costituzione” non è stata insegnata o comunque non identificata come disciplina (fonte AlmaDiploma)".

ALTERNANZA SCUOLA LAVORO ALL'ORALE

Questa novità introdotta dalla riforma è un'altra incognita dell'esame orale della maturità 2019: per ora sappiamo che la tesina è stata abolita - anche se non sappiamo se poi effettivamente i docenti chiederanno ai maturandi di portare un progetto simile alla tesina o di parlare dell'alternanza scuola lavoro. E qui arriva un altro dubbio: se l'alternanza scuola lavoro non è un requisito fondamentale dell'ammissione alla maturità, gli studenti che l'hanno svolta solo in parte o che non l'hanno svolta - ad esempio i privatisti - da quali spunti potranno partire per affrontare il colloquio d'esame? Altra domanda riguarda l'educazione civica: che tipo di domande si troveranno ad affrontare gli studenti? Per scoprire di più dovremmo attendere gennaio, ma speriamo che il Miur decida di anticipare qualche novità, proprio come accadrà per le materie della seconda prova 2019 che, secondo il Ministro Bussetti, potrebbero arrivare prima di Natale.

Cosa sapere a proposito dell'esame orale: