Maturità 2019, dal Miur anticipazioni su tracce e autori della prima prova

Di Maria Carola Pisano.

Maturità 2019: arrivano dal Miur alcuni indizi sugli autori e sulle tracce che gli studenti affronteranno in prima prova

MATURITÀ 2019 PRIMA PROVA

Maturità 2019: arrivano gli indizi del Miur per lo scritto di italiano
Maturità 2019: arrivano gli indizi del Miur per lo scritto di italiano — Fonte: istock

Il Miur ha pubblicato la struttura della nuova seconda prova: ecco tutte le informazioni per i licei, gli istituti tecnici e gli istituti professionali!

Il nuovo esame di maturità 2019 suscita grande curiosità - e timore - fra gli studenti dell'ultimo anno delle scuole superiori. A partire dal 19 giugno i maturandi dovranno affrontare un esame rinnovato che vede il debutto di nuove tracce per la prima prova. Non è finita qui, perché è concreto il rischio di trovare più discipline all'interno della seconda prova e, per quanto riguarda l'orale, l'unica certezza rimane l'abolizione della tesina. La nuova prima prova 2019 comprende tre tipologie di tracce: due testi per l'analisi del testo, quattro tracce per il tema argomentativo - tipologia B - e una traccia per quello di attualità, la tipologia C. Scopri le tracce esempio pubblicate dal Miur per la prima prova 2019.

Mentre aspettiamo novità ed esempi di tracce per la prima prova da parte del Ministero, il linguista Luca Serianni, a capo della commissione del Miur che sceglierà le tracce dello scritto di italiano ha dato qualche indizio sull'appuntamento del 19 giugno. All'interno del convegno "Saper leggere per saper scrivere" al liceo Gassman di Roma Serianni è intervenuto anche in merito alla questione della prima prova.

TRACCE MATURITÀ 2019

Secondo Serianni "Ogni ragazzo, alla fine del suo percorso di studi, dovrebbe essere in grado di capire un editoriale", ed è proprio al giornalismo che gli studenti devono guardare per affrontare al meglio la tipologia C della prima prova maturità 2019: il tema d'attualità.

Serianni, a proposito dell'analisi del testo, ha aggiunto: “Ho insistito per eliminare le domande troppo tecniche nell’analisi del testo e concentrare le tracce nel periodo storico post-unitario perché il secondo ‘800 è da sempre un argomento svolto nell’ultimo anno di liceo”, niente di nuovo quindi sul panorama degli autori che il Miur aveva già annunciato essere più ampio rispetto agli anni precedenti.

Quello che la prima prova 2019 chiederà ai maturandi di quest'anno è di esercitare la capacità di ragionamento, che dovranno dimostrare soprattutto nella stesura del testo argomentativo. Serianni conclude: “Il testo dev’essere frutto di una riflessione. La comprensione è un dato che non si può dare per scontato”.

Ecco la soluzione alla traccia B2, il tema argomentativo. Traccia svolta e un vademecum per replicare lo svolgimento