Maturità 2018: tracce seconda prova del Liceo Artistico

Di Anastasia Meloni.

Traccia del Liceo Artistico per la seconda prova della maturità 2018 per tutti e tre indirizzi: pittorico, architettura e ambiente e design

Tracce seconda prova Liceo Artistico Maturità 2018

Le tracce della seconda prova maturità del Liceo Artistico variano a seconda dell'indirizzo. I principali indirizzi sono tre: indirizzo Pittorico, indirizzo Architettura e Ambiente e indirizzo Design. Inoltre solo per il Liceo Artistico la seconda prova è particolarmente impegnativa e lunga: mentre negli altri istituti questa prova dura solo sei ore, per la seconda prova del liceo artistico si hanno a disposizione 18 ore suddivise in tre sessioni da 6 ore. Inoltre l'elaborazione della traccia sarà completamente personale. Andiamo a vedere le tracce della seconda prova per ogni indirizzo.

Traccia seconda prova Liceo artistico Indirizzo pittorico

Per l'indirizzo pittorico del liceo Artistico sembra che la traccia della seconda prova sia dedicati ai temi del sogno e dell'utopia, sviluppati tramite due citazioni di Kennedy e di Martin Luther King. A partire da queste suggestioni i candidati devono prendere ispirazione per realizzare un'opera pittorica completa.

Traccia seconda prova Liceo Artistico indirizzo Architettura e Ambiente

Passiamo all'indirizzo Architettura e Ambiente del liceo artistico: in questo caso la seconda prova consiste in una progettazione vera e propria. Secondo le prime indiscrezioni la traccia richiederebbe nello specifico la progettazione di un edificiorichiesto da una casa di moda. L'edificio sarebbe destinato alla rappresentanza, da integrare però con degli spazi espositivi.

Traccia seconda prova Liceo artistico indirizzo Design

Concludiamo con la probabile traccia della seconda prova dell'indirizzo Design della seconda prova di maturità. Per questo indirizzo la traccia richiederebbe di realizzare il progetto di un d'arredo, secondo particolari specifiche. Il progetto sarebbe commissionato da una nota catena di ristoranti, e a realizzarlo dovrebbe essere idealmente una start up di giovani designer.