Maturità 2018: in terza prova anche argomenti del 3° e 4° anno?

Di Marta Ferrucci.

Cosa dice il Miur sul programma d'esame della maturità 2018? Un professore ha dichiarato che chiederà argomenti anche del programma del 3° e 4° anno. Può farlo?

TERZA PROVA MATURITA', COSA POSSONO CHIEDERE?

Qual è il programma della terza prova e quali domande possono essere somministrate ai maturandi? E di quale anno? Uno studente scrive sul gruppo facebook maturità 2018 che uno dei suoi professori ha dichiarato che, all'interno del terzo scritto dell'esame di Stato, inserirà domande sul programma del 3° e 4° anno. Tra gli studenti ovviamente è scoppiato il panico. Ma il prof può fare questo? L'esame di maturità non è solo sul programma dell'ultimo anno?

TERZA PROVA DI MATURITA', COSA DICE LA LEGGE

Fonte: istock

La terza prova dell'esame di maturità - e ricordiamo che questo sarà il suo ultimo anno di presenza all'esame - è disciplinata dal decreto ministeriale n. 429 del 20 novembre 2000 il quale, proprio nelle sue prime righe, dice che: "La terza prova scritta negli esami di Stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore, a carattere pluridisciplinare, è intesa ad accertare le conoscenze, competenze e capacità acquisite dal candidato, nonché le capacità di utilizzare e integrare conoscenze e competenze relative alle materie dell'ultimo anno di corso, anche ai fini di una produzione scritta, grafica o pratica".

Il professore che ha dichiarato di voler introdurre argomenti del programma scolastico di altri anni ha probabilmente voluto solo spaventare i suoi studenti non potendo, in concreto, mettere in atto i suoi propositi. Glielo vieterebbe non solo la legge ma anche gli altri commissari, interni ed esterni, a cui vanno comunicati per tempo i contenuti del terzo scritto.