Nuova ordinanza Miur per la maturità 2018: ecco cosa ti aspetta

Di Marta Ferrucci.

Cos'è l'ordinanza del Miur? Un documento con tutte le indicazioni su quando e come si svolgeranno gli esami di maturità 2018. Scopri cosa devi sapere

MATURITA' 2018, ECCO COSA SUCCEDE

Ci sono importanti novità riguardo l'esame di Stato che a giugno vedrà impegnati gli studenti dell'ultimo anno delle scuole superiori. Il Miur ha pubblicato l'ordinanza della maturità 2018, il documento che spiega - a maturandi e personale del mondo della scuola - come si svolgeranno gli esami di maturità, cosa accadrà nelle prossime settimane ed il calendario con le date più importanti. Con l'ordinanza, si riscaldano ufficialmente i motori per l'importante appuntamento di giugno.

COSA DICE L'ORDINANZA DELLA MATURITA' 2018

L'ordinanza è il vademecum degli Esami di maturità e anche quest’anno fornisce tutte le indicazioni necessarie allo svolgimento di tutte le prove d'esame:

  • modalità di ammissione dei candidati interni ed esterni
  • prima riunione delle commissioni
  • svolgimento delle prove

In particolare l’ordinanza prevede che, entro il prossimo 15 maggio, i consigli di classe dovranno predisporre il documento da consegnare alle commissioni con tutte le indicazioni relative al percorso formativo seguito dalle studentesse e dagli studenti, con gli elementi che potranno essere valorizzati, in particolare, nella terza prova o in sede di colloquio.

COSA SUCCEDE DA QUI ALL'ESAME DI MATURITA': CALENDARIO DEGLI EVENTI

  • La prima riunione plenaria delle commissioni è fissata per lunedì 18 giugno, alle ore 8.30.
  • La prima prova scritta, italiano, avrà luogo mercoledì 20 giugno 2018 alle ore 8.30, per una durata massima di 6 ore.
  • La seconda prova è in calendario giovedì 21 giugno alle ore 8.30. La durata dipende dalle discipline che caratterizzano gli indirizzi ed è variabile dalle 4 alle 8 ore, tranne che per alcuni indirizzi, come i Licei musicali, coreutici e artistici, dove la prova può svolgersi in due o più giorni.
  • La terza prova, assegnata da ciascuna commissione d’esame, è in calendario lunedì 25 giugno, a partire dalle ore 8.30.
  • La quarta prova, che si effettua nei licei e negli istituti tecnici presso i quali sono presenti i progetti sperimentali di doppio diploma italo-francese Esabac ed Esabac Techno e nei licei con sezioni ad opzione internazionale spagnola, tedesca e cinese, è programmata per giovedì 28 giugno alle 8.30.

Le studentesse e gli studenti candidati per gli indirizzi di studio Esabac sono 7.688, tutti interni, seguiti da 283 commissioni. Per gli indirizzi di studio Esabac Techno le candidate e i candidati sono 327, tutti interni, seguiti da 20 commissioni.

Fonte: redazione