Maturità 2018: perché è importante il documento del 15 maggio

Di Maria Carola Pisano.

Cos'è e perché è importante il documento del 15 maggio per la maturità 2018? Ecco cosa dice l'ordinanza Miur

MATURITA' 2018

Maturità 2018: cosa succede il 15 maggio
Maturità 2018: cosa succede il 15 maggio — Fonte: istock

Il Miur ha pubblicato l'ordinanza per la maturità in cui ha segnalato i numeri dell'esame di Stato, che coinvolge più di 500 mila studenti, le date - che già conoscevamo - e l'orario di inizio. All'interno dell'ordinanza ci sono diverse indicazioni (come quelle sulla riunione plenaria) importanti per tutti gli studenti, come quella sul documento del 15 maggio. Che cose'è il documento e perché è importantissimo per tutti gli studenti?

ESAME DI STATO 2018: DOCUMENTO DEL 15 MAGGIO

L'ordinanza del Miur prevede che i consigli di classe delle quinte superiori predispongano il documento del 15 maggio da consegnare alle commissioni d'esame. In questo documento devono essere segnalate tutte le indicazioni sui programmi seguiti durante l'anno scolastico dagli studenti. I commissari, specialmente durante la terza prova e l'orale di maturità, dovranno tenere conto dei programmi segnalati sul documento. Vi consigliamo quindi, se i vostri professori non vi avessero ancora informato, di ricordar loro l'importanza di questo documento, fondamentale per lo svolgimento della maturità 2018.

POSSIBILI TRACCE MATURITA' 2018

Le tracce di maturità 2018, che saranno rivelate solo il giorno degli scritti, sono state scelte dal Miur e dal comunicato emergono importanti indizi ma niente paura: come il Ministero dell'Istruzione anche noi vi diciamo #NoPanic! Le tracce non saranno un problema grazie ai nostri pronostici:

  • Anniversari importanti: tutti gli anniversari storici, letterari, artistici, scientifici e di cultura generale per la prima prova
  • Seconda prova: quando e come si svolge il secondo scritto, diverso da indirizzo di studio a indirizzo di studio