Maturità 2018, I 200 anni di Marx in una delle fonti del saggio breve

Di Veronica Adriani.

Il pensiero del filosofo tedesco di cui ricorre l'anniversario quest'anno è effettivamente fra le tracce prima prova maturità 2018

PRIMA PROVA MATURITÀ 2018

Il pensiero del filosofo tedesco è effettivamente uscito fra le tracce del saggio breve
Il pensiero del filosofo tedesco è effettivamente uscito fra le tracce del saggio breve — Fonte: getty-images

Nel nostro tototema avevamo ipotizzato che i 200 anni dalla nascita di Karl Marx sarebbero stati ripresi dal MIUR per una delle tracce prima prova maturità 2018. In effetti è andata così, anche se in maniera indiretta: sembrerebbe che il saggio breve di ambito socio-economico scelto per la maturità 2018 inizi proprio con una considerazione che prende le mosse da Marx e dalla sua considerazione della creatività nel lavoro.

PRIMA PROVA 2018 SAGGIO SOCIO-ECONOMICO

Creatività, talento e capitale umano: ecco di cosa parla nel dettaglio il saggio breve di ambito socio-economico della prima prova 2018. L'importanza della creatività, in sostanza, non viene analizzata solo dal punto di vista artistico, letterario, pittorico, poetico, ma va oltre. La creatività è anche quella che ogni giorno il lavoratore mette all'interno del suo mestiere, inventando nuove soluzioni per ottimizzarlo, migliorarlo, produrre di più e meglio con maggiore consapevolezza.

PRIMA PROVA MATURITÀ 2018 TIPOLOGIA B

In che modo questa visione può ricollegarsi al mondo contemporaneo? In parte, facendo riferimento alla tecnologia: ovvero parlando dei nuovi mestieri e di come questi stiano plasmando un modo radicalmente diverso da quello che abbiamo conosciuto in questi anni. In parte, prendendo le mosse dalla fonte citata - Enrico Moretti, pare, dal Corriere - che fa riferimento alla necessità sempre crescente per i paesi di attrarre capitale umano di talento. Fuga dei cervelli? Certamente, ma non solo. Anche capacità di implementare le risorse esistenti, formandole, facendole specializzare, liberando il loro talento.

Il lavoro non è solo produzione meccanica, come ricordano anche le recenti questioni che vedono impegnati i riders del cibo a domicilio sulle strade delle principali città italiane per salari molto bassi e orari di lavoro usuranti. È anche competenza, passione, creatività: ed è in grado di fare la differenza nello sviluppo di aziende e paesi.