Maturità 2018, l'importante è passare

Di Maria Carola Pisano.

Il conto alla rovescia è iniziato e gli studenti sono ufficialmente in preda all'ansia per l'esame di Stato. Parola d'ordine: l'importante è passare

Maturità 2018

Esame di Sato 2018, l'ansia sui social
Esame di Sato 2018, l'ansia sui social — Fonte: istock

È ufficiale: il conto alla rovescia per la maturità 2018 è iniziato solo ieri e fra un mese esatto gli studenti saranno alle prese con la temibile seconda prova che il Miur ha fissato, appunto, al 22 giugno. La paura più forte è quella di non arrivare preparati all'esame di Stato e proprio ai social vengono affidate le reazioni più diverse: tra chi posta meme di incoraggiamento, chi prepara torte a tema, chi sfoga la propria ansia con l'hashtag #maturandoincrisi, chi stringe i cuccioli di casa e chi ancora prova a recuperare le materie più critiche.

Lo sfogo sui social a meno di un mese dall'esame di Stato

Sui social l'hashtag più condiviso #maturità2017 traina meme e gif di pianti e lacrime, ma anche immagini di disperazione e qualche, più rara, foto dei protagonisti alle prese con lo studio. Con il conto alla rovescia è iniziata anche l'ansia da maturità 2017. Ma, su tutti, vincono quelli che la prendono con filosofia e cominciano a pensare che la maturità sarà il passaggio necessario per liberarsi da studio e professori che non rivedranno mai più. Per questo, la parola d'ordine è: l'importante è passare. 

Sconfiggi l'ansia e arriva preparato alla maturità 2018

È possibile arrivare tranquilli e rilassati all'esame di Stato 2018? Intanto è necessario controllare l'ansia e per questo è utile condividere la propria esperienza con gli altri maturandi sul gruppo Facebook Maturità 2018. Per chi invece è deve ancora iniziare a studiare e non ha ancora pensato alla tesina e alle prove scritte, non è ancora troppo tardi per recuperare con le nostre guide: