Maturità 2013, il voto più basso che puoi prendere agli scritti senza essere bocciato

Di Valeria Roscioni.

Gli scritti della maturità 2013 sono andati male? Cerchiamo di capire fino a che punto. Grazie all’orale non tutto è perduto

SPECIALE MATURITA' 2018

|Date maturità 2018| Tesine | Gruppo Fb maturità 2018 |

Quanto hai preso agli scritti della maturità 2013? Se la tua performance alle prove non è stata esattamente delle migliori, se ti stai già disperando e non sai neanche se hai qualche remota possibilità di essere promosso, è arrivato decisamente il momento di fare i conti. Stoppa la musica da scena madre in stile Titanic, smettila di lagnarti e comincia a ragionare: la buona (anzi ottima!) notizia è che hai ancora l’orale di fronte a te.

ORALE MATURITA', LE DOMANDE PIU' FREQUENTI

Certo, questo significa che il tempo dello studio folle non è affatto finito, ma è anche vero che se giocherai con astuzia durante questi supplementari potresti ancora portare a casa il risultato, alias il sospiratissimo sessanta. Dunque proviamo a fare qualche semplicissimo conto: il colloquio vale fino a 30 punti con la sufficienza fissata intorno ai 22. Il che significa che se tra crediti e scritti hai accumulato solamente 40 punti, puoi ancora farcela se ti presenti all’orale abbastanza preparato. La promozione in questo caso arriverà anche senza che tu faccia i fuochi d’artificio convincendo la commissione a darti il massimo.

In altre parole se con una base di crediti che oscilla tra i 13 e i 20 agli scritti hai preso un voto cumulativo che va tra i 23 e i 30 puoi ancora farcela a patto di non perdere neanche un secondo a lagnarti e di correre immediatamente a prepararti per il faccia a faccia con i professori. Cosa ci fai ancora qui? Corri a ripassare tutto il programma e fai con noi il punto sugli scritti (clicca qui) per non farti trovare impreparato durante la correzione!