Karl Marx: biografia, filosofia, opere

Di Redazione Studenti.

Karl Marx, biografia, pensiero e opere del filosofo tedesco diventato con "Il Capitale" un'icona del pensiero politico del '900

KARL MARX: BIOGRAFIA DEL FILOSOFO

Nato a Treviri nel 1818, Karl Marx è considerato uno dei pensatori politici più importanti del secolo scorso
Nato a Treviri nel 1818, Karl Marx è considerato uno dei pensatori politici più importanti del secolo scorso — Fonte: ansa

Karl Marx nacque a Treviri il 15 Maggio 1818 da Heinrich, avvocato, e da Henriette Pressburg. I genitori erano ebrei, tuttavia, in seguito alle leggi antisemitiche, quando il padre dovette scegliere tra la professione e la fede, scelse la professione, per cui Marx non fu educato nella fede ebraica. Dopo il liceo, Marx andò a studiare prima a Bonne poi alla più severa università di Berlino. Nel 1836 conobbe Jenny von Westphalen, che sposerà nel 1843. Nel 1841 Marx si laureò in filosofia con una tesi sulla Defferenza tra la filosofia della natura di Democrito e quella di Epicuro.

Dopo aver tentato la carriera accademica, si dedicò al giornalismo e divenne redattore della "Gazzetta Renana". Il giornale fu però censurato e Marx si vide costretto a trasferirsi a Parigi. Qui conobbe Proudhon, Heine, Bakunin e soprattutto Friedrich Engels (1820-1895), che gli sarà amico e collaboratore per tutta la vita. Nel 1844 uscì a Parigi il primo e unico numero degli "Annali franco-tedeschi", che conteneva due scritti di Marx, La questione ebraica e l’Introduzione alla Critica della filosofia hegeliana di diritto pubblico.

Sempre nel ’44 scrisse i Manoscritti economico-filosofici (che saranno pubblicati solo nel 1932). Collaborò inoltre con l’"Avanti!" (nell’originale Vorwaerts), ma ciò gli costerà l’ennesima espulsione (1845).

Si trasferì a Bruxelles dove, insieme ad Engels, scrisse La sacra famiglia (1845), che segna il distacco dalla Sinistra hegeliana; L’ideologia tedesca e le 11 Tesi su Feuerbach (pubblicate solo nel 1888). Nel 1847 scrisse la Miseria della filosofia contro il socialismo utopistico. Nel 1847 la Lega dei Comunisti chiese a Marx di scrivere un manifesto del loro movimento ed egli accettò pubblicando nel 1848 il famoso Manifesto del partito comunista.

Marx ritornò quindi per un po’ a Colonia, passò poi a Parigi e infine si stabilì definitivamente a Londra. Qui scrisse i Lineamenti fondamentali della critica dell’economia politica (meglio conosciuti come i Grundrisse) nel 1857-59; Per la critica dell’economia politica (1859). Nel 1864 fondò l’associazione internazionale dei lavoratori, conosciuta come la Prima Internazionale.
Nel 1867 pubblicò il primo libro de Il Capitale. Gli altri due appariranno postumi a cura di Engels nel 1885 e nel 1894. Nel 1875 scrisse la Critica del programma di Gotha.

Marx morì il 14 Marzo 1883 ed è sepolto nel cimitero di Highgate a Londra.