Mappa concettuale sui Normanni nell'Italia meridionale

Di Redazione Studenti.

Mappa concettuale sui Normanni, i Vichinghi proveniente dalla Scandinavia che lasciarono tracce profonde nell'Italia meridionale

NORMANNI, CHI SONO

I Normanni in Italia
I Normanni in Italia — Fonte: istock

Letteralmente “uomini del nord”, i Normanni erano vichinghi provenienti dalla Scandinavia che a partire dal IX secolo cominciarono a saccheggiare le cose dell'Europa settentrionale.

Nel 911 si stabiliscono nel nord della Francia, in una terra da allora chiamata Normandia.

In Normandia si integrano con i costumi locali, convertendosi al cristianesimo e adottando il sistema politico feudale.

Nel XI secolo i normanni partono dalla Normandia alla ricerca di altre terre verso l'Inghilterra e il Mediterraneo.

NORMANNI NELL'ITALIA MERIDIONALE

Nel XI secolo gruppi di cavalieri normanni arrivano nel meridione per servire come mercenari i signori locali che erano in contrasto con il governo bizantino che controllava il Mezzogiorno.

Nel 1043 uno dei capi normanni, Guglielmo d'Altavilla, riceve il feudo di Melfi come ricompensa per i suoi servigi.

In pochi anni, guidati da Roberto d'Altavilla, detto il Guiscardo, i normanni conquistano gran parte del mezzogiorno.

Nel 1053 papa Leone IX,allarmato dalle rapide conquiste dei normanni, organizza una spedizione militare, ma viene sconfitto a Cividale, in Puglia.

Nel 1059 gli accordi di Melfi sanciscono l'alleanza tra il papato e i normanni, prevedendo:

Il riconoscimento papale della legittimità dei possedimenti normanni.

Il conferimento del titolo di duca di Puglia, Calabria e Sicilia a Roberto il Guiscardo.

La fedeltà e la formale sottomissione della famiglia Altavilla al papato.

La concessione del città di Benevento al papato.

Grazie all'alleanza con i normanni  la Chiesa si libera della presenza dei bizantini, i quali  in seguito allo scisma d'Oriente del 1054 non erano più sottoposti all'autorità papale.

I normanni invece conquistano tutto il meridione: guidati da Ruggero d'Altavilla (fratello di Roberto il Guiscardo) cacciano definitivamente i bizantini nel 1061 e intraprendono la conquista della Sicilia araba.

Nel 1130 Ruggero II assume il titolo di Re di Sicilia, riunificando i territori normanni dell'Italia meridionale con quelli della Sicilia sotto un’unica corona.

CARATTERISTICHE DEL REGNO NORMANNO

I normanni si dedicano così all'organizzazione di un potere politico centralizzato. Prima del loro dominio infatti, il meridione era caratterizzato da una forte frammentazione dei centri di potere: vi erano bizantini, longobardi, arabi e città libere governate da propri magistrati.

Impongono un sistema feudale fortemente centralizzato che prevede la suddivisione in circoscrizioni, ciascuna delle quali governata da un giustiziere che amministra la giustizia e da un camerario che riscuote le tasse.

Decidono di adottare una politica di tolleranza nei confronti delle varie culture che convivono sotto il loro dominio: latini, greci, longobardi, ebrei e arabi poterono infatti conservare i loro costumi e il loro credo religioso.

I NORMANNI IN ITALIA MERIDIONALE, MAPPA CONCETTUALE

Scarica il file in formato PDF con la mappa concettuale sui Normanni nell'Italia meridionale

SCARICA QUI: Mappa concettuale sui Normanni nell'Italia meridionale

Mappa concettuale sui Normanni in Italia meridionale
Mappa concettuale sui Normanni in Italia meridionale — Fonte: redazione

LE ALTRE MAPPE CONCETTUALI

Studia con le nostre mappe concettuali

Statuto Albertino | Benito Mussolini | Cesare Beccaria | Feudalesimo | Giosuè Carducci | Alessandro Manzoni | Luigi Pirandello | Karl Marx | Giuseppe Ungaretti | Come scrivere un testo argomentativo | Gli Etruschi | Il Decameron | Giacomo Leopardi | Homo Sapiens | Guerre puniche | Illuminismo | Medioevo | Longobardi | La Shoah | Dante Alighieri | Pena di morte | Storia di Roma dalla Fondazione a Cesare | Storia di Roma da Augusto al crollo dell'Impero | Festa della donna | 25 aprile Festa della Liberazione | Imperialismo europeo | Espressionismo | Partenone | Guerra dei Trent'anni | Stoicismo | Federico II di Svevia | Gabriele D'Annunzio | Cause della I Guerra mondiale | Preistoria | A Zacinto | Cause della Seconda guerra mondiale | Scoperta dell'America | Alessandro Magno | Riforma e Controriforma | Guerra dei 100 anniEugenio Montale | Umberto Saba | Salvatore Quasimodo | La scuola siciliana | Carlo Emilio Gadda | Pier Paolo Pasolini | Letteratura medievale | Cesare Pavese | Decadentismo | Età comunale in Italia | Ermetismo | Neoclassicismo e Romanticismo | Realismo, naturalismo, verismo | Letteratura nel Seicento | Poesia del Novecento | Romanzo borghese | Letteratura religiosa | Letteratura nel Settecento | Romanzo moderno | Seconda guerra mondiale | Frankenstein di Mary Shelley | Il grande gatsby | La coscienza di Zeno | La ragazza di Bube | Madame Bovary | Uno, nessuno e centomila | Dieci piccoli indiani | Robinson Crusoe | Poema epico-cavalleresco | Carlo Goldoni | Letteratura umanistico-rinascimentale | Francesco Guicciardini | Niccolò Machiavelli | Orlando Furioso | Romanzo di formazione | Romanzo storico | Romanzo gotico | La peste | Il sacco di Roma| Il cavaliere inesistente | Cristo si è fermato ad Eboli | MarcovaldoI vichinghi | Impero romano d'OccidenteImpero romano d'Oriente | L'Uomo medievale | Federico Barbarossa | Il pellegrino nel Medioevo | L'anno Mille | La lotta per le investiture | Il Primo Maggio | Giornata della Terra | Giornata della memoria e dell'impegno per le vittime della mafia