Mappa concettuale sul romanzo sociale

Di Redazione Studenti.

Mappa concettuale sul romanzo sociale: Dickens, Zola, Silone, Verga e gli altri. Cosa significa romanzo sociale, autori e opere

ROMANZO SOCIALE

Giovanni Verga, uno dei protagonisti del romanzo sociale
Giovanni Verga, uno dei protagonisti del romanzo sociale — Fonte: ansa

Il romanzo sociale (scarica qui la Mappa concettuale) nasce insieme alla sensibilità di autori e letterati in seguito ai profondi cambiamenti sociali provocati dalla Rivoluzione industriale.

Caratteristiche del romanzo sociale sono l'attenzione per la vita delle classi sociali meno abbienti, di cui lo scrittore descrive stili di vita e linguaggio. È ambientato in un’epoca contemporanea a quella dell’autore.

Ascolta su Spreaker.

ROMANZO SOCIALE: INGHILTERRA

Le avventure di Oliver Twist (1837) di Charles Dickens (1812-1870) è considerato il padre del genere.

Attraverso le vicende del giovane Oliver, Dickens descrive la situazione di vita nei bassifondi londinesi e le ingiustizie della società vittoriana. Non a caso la patria del romanzo sociale è l’Inghilterra, dove ebbe inizio la Rivoluzione industriale.

ROMANZO SOCIALE: FRANCIA

Germinal (1885) di Émile Zola (1840-1902), letterato ed intellettuale poliedrico, prese parte all’esperienza della Comune di Parigi.

Racconta gli scioperi dei minatori nella cornice della grande crisi economica di fine ‘800. L'opera si distingue dalla narrativa dickensiana per il tono marcatamente socialista del racconto.

ROMANZO SOCIALE: ITALIA

L’Italia conosce un’industrializzazione tarda e faticosa, ma intellettuali e letterati italiani sviluppano presto una spiccata attenzione ai problemi sociali. Sotto molti punti di vista l’opera dei veristi anticipa quelli che sono i temi del romanzo sociale italiano, narrando storie che hanno per protagonisti i ceti più umili dell’Italia meridionale.

Alcuni esempi di romanzo sociale in Italia:

  • I Malavoglia (1881) di Giovanni Verga (1840-1922)
    Gli anni ’30 del Novecento, che hanno visto il momento di maggior consenso del fascismo, sono anche quelli in cui iniziano a sollevarsi le prime voci critiche che scoprono la realtà di soprusi e umiliazioni cui il regime costringeva le classi umili.
  • Fontamara (1933) di Ignazio Silone (1900-1978)
    Ma l’attenzione per le tematiche sociali esplode in Italia con la fine della guerra.
  • Ragazzi di vita (1955) Una vita violenta (1959) di Pier Paolo Pasolini (1922-1975)

ROMANZO SOCIALE: MAPPA CONCETTUALE

Scarica qui la mappa concettuale sul romanzo sociale

SCARICA QUI: Mappa concettuale sul romanzo sociale

Mappa concettuale sul romanzo sociale
Mappa concettuale sul romanzo sociale — Fonte: redazione

LE ALTRE MAPPE CONCETTUALI

Studia con le nostre mappe concettuali di Letteratura

Alessandro Manzoni | Luigi Pirandello  Giuseppe Ungaretti | Come scrivere un testo argomentativo | Il Decameron | Giacomo Leopardi  Dante Alighieri | Gabriele D'Annunzio | A Zacinto  | Eugenio Montale | Umberto Saba | Salvatore Quasimodo | La scuola siciliana | Carlo Emilio Gadda | Pier Paolo Pasolini | Letteratura medievale | Cesare Pavese | Decadentismo | Ermetismo | Neoclassicismo e Romanticismo | Realismo, naturalismo, verismo | Letteratura nel Seicento | Poesia del Novecento | Romanzo borghese | Letteratura religiosa | Letteratura nel Settecento | Romanzo moderno | Frankenstein di Mary Shelley | Il grande Gatsby | La coscienza di Zeno | La ragazza di Bube | Madame Bovary | Uno, nessuno e centomila | Dieci piccoli indiani | Robinson Crusoe | Poema epico-cavalleresco | Carlo Goldoni | Letteratura umanistico-rinascimentale | Francesco Guicciardini | Orlando Furioso | Romanzo di formazione | Romanzo storico | Romanzo gotico  | Il cavaliere inesistente | Marcovaldo | Cesare Beccaria | Giosuè Carducci | Ciàula scopre la luna | La lupa | La roba | Cime tempestose | La fattoria degli animali | Il piccolo principe | Ludovico Ariosto | Torquato Tasso | Teatro del Seicento | Letteratura mistica femminile | Pietro Metastasio | Baldassarre Castiglione | Italo Calvino | Crepuscolarismo | Benedetto Croce | Vincenzo Monti | Satira