Mappa concettuale sulla questione della lingua italiana dalle origini al Rinascimento

Di Redazione Studenti.

La questione della lingua italiana dalle origini al Rinascimento: storia, protagonisti, dibattito e ruolo delle Accademie linguistiche

QUESTIONE DELLA LINGUA ITALIANA

La questione della lingua italiana dalle Origini al Rinascimento
La questione della lingua italiana dalle Origini al Rinascimento — Fonte: istock

La questione della lingua italiana (scarica qui la Mappa concettuale) inizia con la nascita del volgare.

Nel medioevo il latino era usato e percepito come una lingua dotta, mentre il volgare era percepito come lingua umile e inferiore: le sue attestazioni sono, infatti, legate all'uso quotidiano.

Presto però il volgare venne impiegato in opere letterarie:

  • Cantico delle creature (1224) di Francesco d'Assisi
  • Le liriche della Scuola siciliana (1220 - 1266 circa)
  • Le liriche degli stilnovisti (1280 - 1310 circa), cui appartiene anche Dante Alighieri

Il De vulgari eloquentia (1303-1305) di Dante è la prima opera in cui viene affrontato il problema di definire modelli per la nuova lingua.

LE TRE CORONE

Le opere di Dante, Petrarca e Boccaccio non solo riscuotono un successo ed una diffusione immediati, ma definiscono fin da subito dei modelli capaci di imporsi efficacemente anche al di fuori dei confini toscani.

L'UMANESIMO FIORENTINO

La corte medicea promuove l’uso del volgare fiorentino.

Ne sono prova le stesse liriche di Lorenzo de' Medici, detto Il Magnifico, e le traduzioni di Cristoforo Landino.

Lo sforzo più consistente viene fatto da Leon Battista Alberti che, tra le altre cose, scrive la prima 'Grammatica della lingua toscana'.

IL CINQUECENTO

Il XVI secolo vede la definitiva affermazione del volgare e lo sviluppo del dibattito attorno alla lingua.

Pietro Bembo, ne le Prose della volgar lingua (1525), propone un modello letterario per il volgare basato sui modelli letterari del fiorentino trecentesco, in particolare Petrarca per la poesia e Boccaccio per la prosa.

Le tesi antibembiane propongono un modello alternativo basato sul fiorentino parlato ed aperto ad altre influenze.

QUESTIONE DELLA LINGUA ITALIANA: MAPPA CONCETTUALE

Scarica qui la mappa concettuale sula questione della lingua italiana dalle origini al Rinascimento

SCARICA QUI: Mappa concettuale sulla questione della lingua italiana dalle origini al Rinascimento

Mappa concettuale sulla questione della lingua italiana dalle Origini al Rinascimento
Mappa concettuale sulla questione della lingua italiana dalle Origini al Rinascimento — Fonte: redazione

LE ALTRE MAPPE CONCETTUALI

Studia con le nostre mappe concettuali di Letteratura

Alessandro Manzoni | Luigi Pirandello  Giuseppe Ungaretti | Come scrivere un testo argomentativo | Il Decameron | Giacomo Leopardi  Dante Alighieri | Gabriele D'Annunzio | A Zacinto  | Eugenio Montale | Umberto Saba | Salvatore Quasimodo | La scuola siciliana | Carlo Emilio Gadda | Pier Paolo Pasolini | Letteratura medievale | Cesare Pavese | Decadentismo | Ermetismo | Neoclassicismo e Romanticismo | Realismo, naturalismo, verismo | Letteratura nel Seicento | Poesia del Novecento | Romanzo borghese | Letteratura religiosa | Letteratura nel Settecento | Romanzo moderno | Frankenstein di Mary Shelley | Il grande Gatsby | La coscienza di Zeno | La ragazza di Bube | Madame Bovary | Uno, nessuno e centomila | Dieci piccoli indiani | Robinson Crusoe | Poema epico-cavalleresco | Carlo Goldoni | Letteratura umanistico-rinascimentale | Francesco Guicciardini | Orlando Furioso | Romanzo di formazione | Romanzo storico | Romanzo gotico  | Il cavaliere inesistente | Marcovaldo | Cesare Beccaria | Giosuè Carducci | Ciàula scopre la luna | La lupa | La roba | Cime tempestose | La fattoria degli animali | Il piccolo principe | Ludovico Ariosto | Torquato Tasso | Teatro del Seicento | Letteratura mistica femminile | Pietro Metastasio | Baldassarre Castiglione | Italo Calvino | Crepuscolarismo | Benedetto Croce | Vincenzo Monti | Satira