Mappa concettuale sul pellegrino nel Medioevo

Di Redazione Studenti.

Il pellegrino nel Medioevo: caratteristiche e storia di una delle figure più importanti dell'epoca medioevale. I cammini dei pellegrini

PELLEGRINO NEL MEDIOEVO

Il Pellegrino nel Medioevo era una figura estremamente rilevante
Il Pellegrino nel Medioevo era una figura estremamente rilevante — Fonte: getty-images

Il termine 'pellegrino' deriva dal latino peregrinus che significa straniero (scarica qui la Mappa concettuale).

Il pellegrinaggio non nasce nel Medioevo ma è praticato da tempi immemori in tutto il mondo.

Durante il Medioevo, i cristiani praticavano pellegrinaggi in Terrasanta ed in numerosi santuari che sorsero in tutta Europa, in particolare Santiago de Compostela e Roma.

Si intraprendeva un pellegrinaggio per adempiere un voto, per espiare colpe, per ottenere miracoli o indulgenze.

Nel 1300, anno del primo Giubileo, Roma divenne una speciale meta di pellegrinaggio.

I PELLEGRINAGGI

Nel Medioevo europeo la fede era un qualcosa di tangibile e di onnipresente, che andava costantemente dimostrata ed esteriorizzata.

Per questo motivo, il pellegrinaggio doveva essere innanzi tutto riconoscibile: un pellegrino indossava una “divisa” speciale, spesso contraddistinta da larghi cappelli, bastoni, distintivi ed altri simboli di riconoscimento. Talvolta, i pellegrini giunti a destinazione ricorrevano al tatuaggio, in questo modo, anche se derubati da banditi,  potevano dimostrare il proprio status di pellegrino.

Per le stesse ragioni,  i pellegrini si procuravano delle “prove ” del viaggio avvenuto: piccole reliquie, acqua santa proveniente dai luoghi visitati, o persino la polvere dei pavimenti dei luoghi sacri.

Molto spesso i pellegrinaggi passavano per l’Italia meridionale, che collegava Roma e la Terrasanta.

Il pellegrino in viaggio poteva contare su luoghi di rifugio, strade collaudate come la via Francigena, e rotte navali relativamente sicure.

RELIQUIE E INDULGENZE

Il commercio delle reliquie facilitò la diffusione di luoghi di pellegrinaggio in tutta Europa. Per aumentarne il numero di reliquie si smembravano i corpi dei santi o si diluiva il loro sangue in acqua.

Attraverso le offerte, i pellegrini potevano poi ottenere indulgenze, i cui vantaggi non erano immediati, ma destinati all’aldilà: un’indulgenza consentiva alle anime dei defunti di trascorrere meno tempo nell’espiazione dei propri peccati. Le offerte  dei pellegrini andavano ad arricchire direttamente le chiese o i monasteri locali, finché il papato non iniziò ad arricchirsi direttamente con le indulgenze prima del XIV secolo.

Generalmente in epoca medievale il pellegrinaggio era considerato un’attività riservata agli uomini, con qualche variazione a seconda dei tempi e dei luoghi.

IL PELLEGRINO NEL MEDIOEVO, MAPPA CONCETTUALE

Scarica il file in formato PDF con la mappa concettuale sul pellegrino nel Medioevo

SCARICA QUI: Mappa concettuale sul pellegrino nel Medioevo

Mappa concettuale sul pellegrino nel Medioevo
Mappa concettuale sul pellegrino nel Medioevo — Fonte: redazione

LE ALTRE MAPPE CONCETTUALI

Studia con le nostre mappe concettuali

Storia, filosofia e storia dell'arte

Statuto Albertino | Benito Mussolini  | Feudalesimo | Karl Marx | Gli Etruschi | Homo Sapiens | Guerre puniche | Illuminismo | Medioevo | Longobardi | La ShoahPena di morte | Storia di Roma dalla Fondazione a Cesare | Storia di Roma da Augusto al crollo dell'Impero | Festa della donna | 25 aprile Festa della Liberazione | Imperialismo europeo | Guerra dei Trent'anni | Stoicismo | Federico II di Svevia | Cause della I Guerra mondiale | Preistoria | Cause della Seconda guerra mondiale | Scoperta dell'America | Alessandro Magno | Riforma e Controriforma | Guerra dei 100 anni | Età comunale in Italia | Seconda guerra mondiale | La peste | Il sacco di Roma | I vichinghi | Impero romano d'OccidenteImpero romano d'Oriente | L'Uomo medievale | Federico Barbarossa | I Normanni | Il pellegrino nel Medioevo | L'anno Mille | La lotta per le investiture | Il Primo Maggio | Giornata della Terra | Giornata della memoria e dell'impegno per le vittime della mafia | Espressionismo | Partenone | Niccolò Machiavelli | Movimenti artistici del '700 | Movimenti artistici dell'800 | Movimenti artistici del '900 (prima parte) | Movimenti artistici del '900 (seconda parte) | Le pandemie nella storia | Le Repubbliche marinare | Grecia classica e pòlis | Terrasanta tra mito e realtà | Chiesa, monarchia e imperoRe cattolici | Papato di Avignone | Invenzione della stampa | Imperi coloniali del '500 | Colonizzazione spagnola e conquistadores | Enrico VIII | Elisabetta I | I Borgia | L'Italia fra '300 e '400 | Le signorie Italiane del '400 | Leonardo da Vinci | I Medici | Nascita della filosofia | Erodoto | Aristotele 1 e 2 | Seneca | Socrate | Parmenide | Giordano Bruno | Erasmo da RotterdamSant'Agostino

Letteratura

Alessandro Manzoni | Luigi Pirandello  Giuseppe Ungaretti | Come scrivere un testo argomentativo | Il Decameron | Giacomo Leopardi  Dante Alighieri | Gabriele D'Annunzio | A Zacinto  | Eugenio Montale | Umberto Saba | Salvatore Quasimodo | La scuola siciliana | Carlo Emilio Gadda | Pier Paolo Pasolini | Letteratura medievale | Cesare Pavese | Decadentismo | Ermetismo | Neoclassicismo e Romanticismo | Realismo, naturalismo, verismo | Letteratura nel Seicento | Poesia del Novecento | Romanzo borghese | Letteratura religiosa | Letteratura nel Settecento | Romanzo moderno | Frankenstein di Mary Shelley | Il grande Gatsby | La coscienza di Zeno | La ragazza di Bube | Madame Bovary | Uno, nessuno e centomila | Dieci piccoli indiani | Robinson Crusoe | Poema epico-cavalleresco | Carlo Goldoni | Letteratura umanistico-rinascimentale | Francesco Guicciardini | Orlando Furioso | Romanzo di formazione | Romanzo storico | Romanzo gotico  | Il cavaliere inesistente | Marcovaldo | Cesare Beccaria | Giosuè Carducci | Ciàula scopre la luna | La lupa | La roba | Cime tempestose | La fattoria degli animali | Il piccolo principe | Ludovico Ariosto | Torquato Tasso | Teatro del Seicento | Letteratura mistica femminile | Pietro Metastasio | Baldassarre Castiglione | Italo Calvino | Crepuscolarismo | Benedetto Croce | Vincenzo Monti | Satira