Mappa concettuale su Maximilien Robespierre

Di Redazione Studenti.

Mappa concettuale su Maximilien Robespierre, avvocato, politico e rivoluzionario tra i protagonisti della Rivoluzione Francese. Storia e biografia

MAXIMILIEN ROBESPIERRE

Maximilien Robespierre
Maximilien Robespierre — Fonte: getty-images

Maximilien Robespierre nasce il 6 maggio del 1758 ad Arras, nel nord-est della Francia da una famiglia di estrazione borghese. Le date principali della sua vita:

  • Rimasto orfano, a 11 anni riesce ad entrare con una borsa di studio nel prestigioso collegio Louis le Grand di Parigi, dove, nel corso degli anni, ottiene diversi premi e menzioni.
  • Nel 1782 decide di ritornare ad Arras per esercitare, seguendo le orme del padre, la professione di avvocato.
  • Nel 1789 viene eletto tra i ventiquattro rappresentanti del Terzo Stato degli Stati Generali come rappresentante della corporazione dei ciabattini.

Si chiamava "Stati Generali" l'organo di rappresentanza, diviso per ordini, dello Stato francese precedente la rivoluzione. Al suo interno erano rappresentati l'aristocrazia, il clero, e il Terzo Stato.

Ascolta su Spreaker.

ROBESPIERRE DEPUTATO ALL'ASSEMBLEA COSTITUENTE

Giunto a Versailles nel giugno del 1789, Robespierre si unisce agli altri rappresentanti del Terzo Stato in rivolta, sostenendo fin da subito la necessità di non cedere a nessun compromesso con la monarchia e l'aristocrazia.

Il 14 luglio 1789 avviene la presa della Bastiglia e viene istituita la monarchia costituzionale. Divenuto deputato, alimenta la sua notorietà con la denuncia dei complotti reazionari ai danni del popolo francese, tanto da diventare noto con l'appellativo di “l'Incorruttibile”.

Ispirato dai principi della democrazia diretta di Rousseau, ritiene essere il popolo l'unico legittimo sovrano della nazione francese. Per questa ragione i suoi detrattori lo ritengono un pericoloso demagogo. Ma il popolo francese lo considera uno dei suoi principali referenti e sempre nel 1790 viene eletto presidente del Club dei Giacobini, che accoglie gli elementi più radicali tra i quali i sanculotti.

REPUBBLICA FRANCESE

Vediamo cosa accade subito dopo:

  • Nel 1791 Luigi XVI tenta di fuggire all'estero, senza riuscirci, per unirsi a quanti sono decisi a soffocare la Rivoluzione.
    La monarchia costituzionale entra in crisi e dalla primavera del 1792 la Francia è in guerra contro Austria e Prussia che, dall'esterno, tentano di soffocare la Rivoluzione.
  • A seguito di una nuova sollevazione popolare nel corso dell'estate, Luigi XVI viene deposto e la monarchia abolita: nasce la prima Repubblica Francese.
  • Il problema principale con cui si misura la Convenzione Nazionale, ovvero il nuovo parlamento, è a quale sorte destinare il re traditore.
  • Robespierre, in testa ai deputati a lui vicini - i cosiddetti Montagnardi - ne chiede la condanna a morte e ingaggia una dura lotta in parlamento contro il gruppo dei più moderati cioè i Girondini.
  • Il 20 gennaio 1793, Luigi XVI viene condannato e ghigliottinato il giorno seguente.
  • Il timore di nuovi complotti controrivoluzionari spingono Robespierre e i Montagnardi verso l'adozione di misure straordinarie per salvare la Rivoluzione.
  • Nell'aprile del 1793 nasce il Comitato di salute pubblica, un organo ristretto a pochi membri in cui si accentrano le responsabilità di governo, fortemente criticato dai Girondini che denunciano l'inizio di una dittatura.
  • Dopo poche settimane i sanculotti arrestano a Parigi 29 deputati e due ministri della Gironda accusandoli di tradimento.
  • Nel luglio dello stesso anno Robespierre diviene membro del Comitato di salute pubblica, e in questa veste assume direttamente le responsabilità di governo.

ROBESPIERRE: TERRORE E DECLINO

Il Comitato, nelle mani di Robespierre e degli altri membri, tende sempre più a esautorare il potere della Convenzione e a considerarsi un governo nazionale.

Tra le decisioni adottate ci furono la leva in massa per fornire l'esercito di nuovi uomini, un maggiore controllo dei prezzi e dei salari e, soprattutto, il varo di leggi repressive con il quale colpire quanti ritenuti “sospetti” di attività controrivoluzionarie.

Sotto il governo del Comitato il calendario Gregoriano venne inoltre sostituito dal nuovo Calendario rivoluzionario.

Si stima che i condannati alla ghigliottina dai tribunali rivoluzionari, spesso in modo sommario, furono circa 17.000.

La crescente opposizione nei confronti di Robespierre, accusato di aver creato una dittatura, si concluse con la sua destituzione da parte dell’Assemblea il 27 luglio (nel calendario rivoluzionario 9 termidoro) 1794 e con la sua condanna a morte, eseguita il giorno seguente.

MAPPA CONCETTUALE SU MAXIMILIEN ROBESPIERRE

Scarica qui la mappa concettuale su Maximilien Robespierre

SCARICA QUI: Mappa concettuale su Maximilien Robespierre

Mappa concettuale su Maximilien Robespierre
Mappa concettuale su Maximilien Robespierre — Fonte: redazione

LE ALTRE MAPPE CONCETTUALI

Studia con le nostre mappe concettuali

Storia, filosofia e storia dell'arte

Statuto Albertino | Benito Mussolini  | Feudalesimo | Karl Marx | Gli Etruschi | Homo Sapiens | Guerre puniche | Illuminismo | Medioevo | Longobardi | La ShoahPena di morte | Storia di Roma dalla Fondazione a Cesare | Storia di Roma da Augusto al crollo dell'Impero | Festa della donna | 25 aprile Festa della Liberazione | Imperialismo europeo | Guerra dei Trent'anni | Stoicismo | Federico II di Svevia | Cause della I Guerra mondiale | Preistoria | Cause della Seconda guerra mondiale | Scoperta dell'America | Alessandro Magno | Riforma e Controriforma | Guerra dei 100 anni | Età comunale in Italia | Seconda guerra mondiale | La peste | Il sacco di Roma | I vichinghi | Impero romano d'OccidenteImpero romano d'Oriente | L'Uomo medievale | Federico Barbarossa | I Normanni | Il pellegrino nel Medioevo | L'anno Mille | La lotta per le investiture | Il Primo Maggio | Giornata della Terra | Giornata della memoria e dell'impegno per le vittime della mafia | Espressionismo | Partenone | Niccolò Machiavelli | Movimenti artistici del '700 | Movimenti artistici dell'800 | Movimenti artistici del '900 (prima parte) | Movimenti artistici del '900 (seconda parte) | Le pandemie nella storia | Le Repubbliche marinare | Grecia classica e pòlis | Terrasanta tra mito e realtà | Chiesa, monarchia e imperoRe cattolici | Papato di Avignone | Invenzione della stampa | Imperi coloniali del '500 | Colonizzazione spagnola e conquistadores | Enrico VIII | Elisabetta I | I Borgia | L'Italia fra '300 e '400 | Le signorie Italiane del '400 | Leonardo da Vinci | I Medici | Nascita della filosofia | Erodoto | Aristotele 1 e 2 | Seneca | Socrate | Parmenide | Giordano Bruno | Erasmo da RotterdamSant'Agostino

Letteratura

Alessandro Manzoni | Luigi Pirandello  Giuseppe Ungaretti | Come scrivere un testo argomentativo | Il Decameron | Giacomo Leopardi  Dante Alighieri | Gabriele D'Annunzio | A Zacinto  | Eugenio Montale | Umberto Saba | Salvatore Quasimodo | La scuola siciliana | Carlo Emilio Gadda | Pier Paolo Pasolini | Letteratura medievale | Cesare Pavese | Decadentismo | Ermetismo | Neoclassicismo e Romanticismo | Realismo, naturalismo, verismo | Letteratura nel Seicento | Poesia del Novecento | Romanzo borghese | Letteratura religiosa | Letteratura nel Settecento | Romanzo moderno | Frankenstein di Mary Shelley | Il grande Gatsby | La coscienza di Zeno | La ragazza di Bube | Madame Bovary | Uno, nessuno e centomila | Dieci piccoli indiani | Robinson Crusoe | Poema epico-cavalleresco | Carlo Goldoni | Letteratura umanistico-rinascimentale | Francesco Guicciardini | Orlando Furioso | Romanzo di formazione | Romanzo storico | Romanzo gotico  | Il cavaliere inesistente | Marcovaldo | Cesare Beccaria | Giosuè Carducci | Ciàula scopre la luna | La lupa | La roba | Cime tempestose | La fattoria degli animali | Il piccolo principe | Ludovico Ariosto | Torquato Tasso | Teatro del Seicento | Letteratura mistica femminile | Pietro Metastasio | Baldassarre Castiglione | Italo Calvino | Crepuscolarismo | Benedetto Croce | Vincenzo Monti | Satira