Mappa concettuale sulla Guerra fredda

Di Redazione Studenti.

Mappa concettuale sulla Guerra fredda: origini, significato, superpotenze ed eventi. Il ruolo della Germania e le fasi più importanti

GUERRA FREDDA

 Mikhail Gorbachev e Ronald Reagan
Mikhail Gorbachev e Ronald Reagan — Fonte: getty-images

Con Guerra fredda (scarica qui la Mappa concettuale) si intende una lunga e aspra rivalità tra Stati Uniti e Unione Sovietica. Il termine viene usato per la prima volta dal giornalista britannico George Orwell nel 1947.

Si sviluppa a partire dalla fine della Seconda Guerra Mondiale. Non si combatte con le armi ma con la politica e l'economia.

Termina con il crollo definitivo dell'Unione Sovietica nel 1991.

LE ORIGINI DELLA GUERRA FREDDA

1945 la Germania nazista si è arresa. Il nemico comune di Roosevelt, Churchill e dell'Unione Sovietica viene sconfitto.

Durante la Conferenza di Parigi (1946) Unione Sovietica e Turchia entrano in contrasto per lo stretto dei Dardanelli.

Intervengono gli USA con la ''dottrina Truman'': supporto economico, politico e militare per chi è minacciato da poteri totalitari.

L'Unione Sovietica punta a diffondere il Comunismo in tutto il mondo. Gli USA mettono in atto il containment (arginamento).

SUPERPOTENZE

Truman dispone il Piano Marshall nel 1947. Stressi principi della dottrina Truman ma allargati. Si tratta un piano di ingenti economici all'Europa, prestiti monetari e derrate agricole.

L'Unione Sovietica rifiuta gli aiuti e obbliga i paesi satelliti a fare lo stesso. Conseguenza: immediato rilancio dell'economia liberista in tutta l'Europa occidentale.

Stalin risponde con l'istituzione dell'Ufficio dell'informazione dei partiti comunisti (Cominform).

CRISI DEI MISSILI DI CUBA

Nel 1962 i sovietici istallano segretamente a Cuba i loro missili.

Il Presidente Kennedy istituisce il Comitato segreto del Consiglio della sicurezza nazionale per discutere se adottare una soluzione militare o una soluzione diplomatica.

Kennedy opta per il blocco navale.

PATTO ATLANTICO E PATTO DI VARSAVIA

il Patto Atlantico (Washington, aprile 1949) tra USA, Canada, Danimarca, Francia, GB, Islanda, Italia ed è un patto di alleanza militare difensivo.

Nasce la NATO: Organizzazione del trattato del Nord Atlantico, forza militare composta da contingenti di tutti i paesi che hanno aderito

Il Patto di Varsavia (1955) nasce tra Unione Sovietica con le democrazie popolari dell'Europa dell'est. Alleanza politico-militare che rafforza il controllo dell'URSS sui paesi satelliti con impegno alla difesa reciproca.

LA GERMANIA

La germania era divisa in quattro zone di occupazione (americana, francese, inglese, sovietica). USA e Gran Bretagna iniziano ad attuare il Piano Marshall.

I Sovietici rispondono con il Blocco di Berlino: gli accessi alla città vengono bloccati spingendo le potenze ad abbandonare Berlino Ovest.

Berlino Est risponde dando vita alla Repubblica democratica tedesca (DDR).

FINE DELLA GUERRA FREDDA

Nel 1970 i rapporti tra USA e Unione Sovietica cominciano a rilassarsi con i SALT, in cui entrambe le potenze si impegnano a limitare l'uso di armi nucleari.

Nel 1989 crolla il muro di Berlino, viene istituito un trattato monetario tra Berlino Est e Ovest.

Il Partito Comunista risulta indebolito, finché nel 1991 arriva il crollo definitivo. Il risultato sono 15 nazioni indipendenti.

GUERRA FREDDA: MAPPA CONCETTUALE

Scarica qui la mappa concettuale sulla Guerra Fredda in formato PDF

SCARICA QUI: Mappa concettuale sulla Guerra Fredda

Mappa concettuale sulla Guerra Fredda
Mappa concettuale sulla Guerra Fredda — Fonte: redazione

LE ALTRE MAPPE CONCETTUALI

Studia con le nostre mappe concettuali di Storia, filosofia e storia dell'arte