Mappa concettuale su Erasmo da Rotterdam

Di Redazione Studenti.

Mappa concettuale su Erasmo da Rotterdam, autore dell'Elogio della follia, inserito dalla Chiesa nell'indice dei libri proibiti

ERASMO DA ROTTERDAM

Erasmo da Rotterdam
Erasmo da Rotterdam — Fonte: ansa

Geert Geertz, che in seguito, come molti umanisti, avrebbe cambiato il suo nome in Desiderius Erasmus Roterdamus nasce a Rotterdam, nei Paesi Bassi, nel 1466 (scarica qui la Mappa concettuale).

  • Rimasto orfano in giovane età, fu educato in un convento agostiniano, dove gli fu impartita un’istruzione classica e umanistica.
  • Nel 1492 fu ordinato sacerdote e inizia a viaggiare in tutta Europa.
  • Nel 1509, tornato in Inghilterra, scrive quella che sarà la sua opera più famosa L’elogio della follia che, come le altre sue opere, viene tradotta in moltissime lingue.
  • Nonostante le sue critiche alla Chiesa di Roma, non si schiera con la riforma protestante di Martin Lutero.
  • Si guadagna l’antipatia tanto dei luterani quanto della Chiesa cattolica, che in seguito metterà le sue opere nell’Indice dei libri proibiti.
  • Muore a Basilea nel 1535.

ERASMO DA ROTTERDAM E LA CHIESA

L’umanista olandese era un fermo sostenitore della necessità di una profonda riforma religiosa e morale, che doveva essere basata sul ritorno alle fonti del cristianesimo.

Questa concezione era evidentemente influenzata dalla sua cultura umanistica, che dava molta importanza alla filologia, schierandosi contro le influenze della Scolastica, ovvero la filosofia cristiana medievale.

Secondo Erasmo il ritorno alle fonti del cristianesimo avrebbero consentito:

  • il recupero del messaggio autentico di Gesù;
  • una restaurazione dell’autentica natura umana;
  • un rinnovamento della coscienza cristiana.

Pertanto le Scritture dovevano essere in latino, in quanto unica lingua universale capace di superare le divisioni prodotte dalle lingue nazionali.

L'ELOGIO DELLA FOLLIA

Nell'opera Erasmo da Rotterdam esprime tutte le principali critiche alla Chiesa di Roma (immoralità del clero, vizi del papato, la presunzione teologica e scolastica, eccessiva attenzione ai segni esteriori della fede) poi riprese dai luterani.

Protagonista immaginaria dell'opera è Follia – figlia di Pluto, dio della ricchezza, e della Giovinezza, ma allevata da Ebbrezza, figlia di Bacco, e dall’Ignoranza, figlia di Pan – che espone tutte le bugie e le falsità per mezzo delle quali gli uomini nascondono il male del mondo.

Erasmo utilizza la satira e il sarcasmo per mostrare la decadenza morale della società del suo tempo.

ERASMO DA ROTTERDAM, PENSIERO

Il libero arbitrio

Le controversie tra Lutero ed Erasmo si acuirono intorno al tema del libero arbitrio.

Secondo Lutero l’uomo non aveva la possibilità di scegliere tra il bene e il male ed era completamente dipendente dalla volontà di Dio.

Erasmo nel 'De libero arbitrio' (1524) sostiene, invece, che l’uomo può scegliere se salvarsi o dannarsi.

Inoltre negare il libero arbitrio significa negare la dignità e il valore dell’uomo.

La pace e la tolleranza

Erasmo da Rotterdam è un fermo difensore della pace nell'opera 'Lamento della pace' del 1517 sostiene che:

  • la guerra è un oltraggio alla ragione umana;
  • la pace è esercizio di virtù morale;
  • la cristianità deve essere unita e fondarsi su un ideale di tolleranza.

MAPPA CONCETTUALE SU ERASMO DA ROTTERDAM

Scarica qui la mappa concettuale su Erasmo da Rotterdam in formato PDF

SCARICA QUI: Mappa concettuale su Erasmo da Rotterdam

Mappa concettuale su Erasmo da Rotterdam
Mappa concettuale su Erasmo da Rotterdam — Fonte: redazione

LE ALTRE MAPPE CONCETTUALI

Studia con le nostre mappe concettuali

Storia, filosofia e storia dell'arte

Statuto Albertino | Benito Mussolini  | Feudalesimo | Karl Marx | Gli Etruschi | Homo Sapiens | Guerre puniche | Illuminismo | Medioevo | Longobardi | La ShoahPena di morte | Storia di Roma dalla Fondazione a Cesare | Storia di Roma da Augusto al crollo dell'Impero | Festa della donna | 25 aprile Festa della Liberazione | Imperialismo europeo | Guerra dei Trent'anni | Stoicismo | Federico II di Svevia | Cause della I Guerra mondiale | Preistoria | Cause della Seconda guerra mondiale | Scoperta dell'America | Alessandro Magno | Riforma e Controriforma | Guerra dei 100 anni | Età comunale in Italia | Seconda guerra mondiale | La peste | Il sacco di Roma | I vichinghi | Impero romano d'OccidenteImpero romano d'Oriente | L'Uomo medievale | Federico Barbarossa | I Normanni | Il pellegrino nel Medioevo | L'anno Mille | La lotta per le investiture | Il Primo Maggio | Giornata della Terra | Giornata della memoria e dell'impegno per le vittime della mafia | Espressionismo | Partenone | Niccolò Machiavelli | Movimenti artistici del '700 | Movimenti artistici dell'800 | Movimenti artistici del '900 (prima parte) | Movimenti artistici del '900 (seconda parte) | Le pandemie nella storia | Le Repubbliche marinare | Grecia classica e pòlis | Terrasanta tra mito e realtà | Chiesa, monarchia e imperoRe cattolici | Papato di Avignone | Invenzione della stampa | Imperi coloniali del '500 | Colonizzazione spagnola e conquistadores | Enrico VIII | Elisabetta I | I Borgia | L'Italia fra '300 e '400 | Le signorie Italiane del '400 | Leonardo da Vinci | I Medici | Nascita della filosofia | Erodoto | Aristotele 1 e 2 | Seneca | Socrate | Parmenide | Giordano Bruno | Erasmo da RotterdamSant'Agostino

Letteratura

Alessandro Manzoni | Luigi Pirandello  Giuseppe Ungaretti | Come scrivere un testo argomentativo | Il Decameron | Giacomo Leopardi  Dante Alighieri | Gabriele D'Annunzio | A Zacinto  | Eugenio Montale | Umberto Saba | Salvatore Quasimodo | La scuola siciliana | Carlo Emilio Gadda | Pier Paolo Pasolini | Letteratura medievale | Cesare Pavese | Decadentismo | Ermetismo | Neoclassicismo e Romanticismo | Realismo, naturalismo, verismo | Letteratura nel Seicento | Poesia del Novecento | Romanzo borghese | Letteratura religiosa | Letteratura nel Settecento | Romanzo moderno | Frankenstein di Mary Shelley | Il grande Gatsby | La coscienza di Zeno | La ragazza di Bube | Madame Bovary | Uno, nessuno e centomila | Dieci piccoli indiani | Robinson Crusoe | Poema epico-cavalleresco | Carlo Goldoni | Letteratura umanistico-rinascimentale | Francesco Guicciardini | Orlando Furioso | Romanzo di formazione | Romanzo storico | Romanzo gotico  | Il cavaliere inesistente | Marcovaldo | Cesare Beccaria | Giosuè Carducci | Ciàula scopre la luna | La lupa | La roba | Cime tempestose | La fattoria degli animali | Il piccolo principe | Ludovico Ariosto | Torquato Tasso | Teatro del Seicento | Letteratura mistica femminile | Pietro Metastasio | Baldassarre Castiglione | Italo Calvino | Crepuscolarismo | Benedetto Croce | Vincenzo Monti | Satira