Mappa concettuale su Curzio Malaparte

Di Redazione Studenti.

Curzio Malaparte, mappa concettuale sullo scrittore, giornalista e militare, figura rappresentativa dell'espressionismo e del neorealismo italiano

CURZIO MALAPARTE

Curzio Malaparte
Curzio Malaparte — Fonte: getty-images

Pseudonimo di Curt Erich Suckert, Curzio Malaparte nasce a Prato nel 1898 dove più tardi frequenta lo stesso liceo di D’Annunzio, il famoso Liceo Cigognini (scarica qui la Mappa concettuale).

Nel 1914, allo scoppiare della Prima guerra mondiale (l’Italia sarebbe entrata in guerra nel 1915) si era arruolato volontario nella Legione Garibaldi che andava a combattere con i francesi, dalla parte della Francia.

I punti principali della sua vita dopo la guerra:

  • Dall’esperienza della guerra scrive la sua prima opera ‘Viva Caporetto!’, che viene rifiutata da tutti gli editori e pubblicata a sue spese.
  • Nel 1922 partecipa alla marcia su Roma, ma sarà sempre un fascista molto critico.
  • Nel 1929 viene nominato direttore della Stampa di Torino ma rimarrà direttore per poco per via delle sue posizioni molto critiche.
  • Per questo nel 1933 viene messo al confino.
  • Durante la Liberazione scrive due dei suoi più importanti libri: Kaputt e La pelle.
  • Il 28 aprile del 1945 si trova a Piazza Loreto a Milano dove viene esposto il cadavere di Mussolini.
  • Nel secondo dopoguerra riprende l’attività giornalistica e di scrittore e viaggia molto.
  • Nel 1957 si fece due importanti viaggi il primo in Unione Sovietica e il secondo in Cina dove intervistò Mao Tse-tung.
  • Muore il 15 luglio del 1957.

CURZIO MALAPARTE, SCRITTORE

La sua fu una personalità egocentrica, oltremodo complessa e affascinante. Leo Longanesi diceva che Malaparte «ai funerali vuol essere il morto, ai matrimoni la sposa».

Malaparte è stato un grande scrittore, in un periodo difficile; è stato un personaggio che ha avuto un impulso irresistibile nell’esporsi in prima persona e raccontare (e raccontarsi).

È stato molto criticato per via del suo trasformismo politico e per la scomodità delle sue dichiarazioni sia come giornalista sia come romanziere.

OPERE DI CURZIO MALAPARTE

Le opere principali di Curzio Malaparte:

  • Viva Caporetto! (1921)
    L’opera è subito sequestrata per vilipendio perché Malaparte sosteneva che nella rotta di Caporetto non c’era stata tanto la vigliaccheria dei soldati, ma l'incompetenza degli ufficiali superiori e la ribellione della truppa a una guerra condotta male e in modo ottuso.
  • Kaputt (1944)
  • La pelle (1949)
  • Il Cristo proibito (1951)

CURZIO MALAPARTE: MAPPA CONCETTUALE

Scarica qui la mappa concettuale su Curzio Malaparte in formato PDF

SCARICA QUI: Mappa concettuale su Curzio Mapalarte

Mappa concettuale su Curzio Mapalarte
Mappa concettuale su Curzio Mapalarte — Fonte: redazione

LE ALTRE MAPPE CONCETTUALI

Studia con le nostre mappe concettuali di Letteratura

Alessandro Manzoni | Luigi Pirandello  Giuseppe Ungaretti | Come scrivere un testo argomentativo | Il Decameron | Giacomo Leopardi  Dante Alighieri | Gabriele D'Annunzio | A Zacinto  | Eugenio Montale | Umberto Saba | Salvatore Quasimodo | La scuola siciliana | Carlo Emilio Gadda | Pier Paolo Pasolini | Letteratura medievale | Cesare Pavese | Decadentismo | Ermetismo | Neoclassicismo e Romanticismo | Realismo, naturalismo, verismo | Letteratura nel Seicento | Poesia del Novecento | Romanzo borghese | Letteratura religiosa | Letteratura nel Settecento | Romanzo moderno | Frankenstein di Mary Shelley | Il grande Gatsby | La coscienza di Zeno | La ragazza di Bube | Madame Bovary | Uno, nessuno e centomila | Dieci piccoli indiani | Robinson Crusoe | Poema epico-cavalleresco | Carlo Goldoni | Letteratura umanistico-rinascimentale | Francesco Guicciardini | Orlando Furioso | Romanzo di formazione | Romanzo storico | Romanzo gotico  | Il cavaliere inesistente | Marcovaldo | Cesare Beccaria | Giosuè Carducci | Ciàula scopre la luna | La lupa | La roba | Cime tempestose | La fattoria degli animali | Il piccolo principe | Ludovico Ariosto | Torquato Tasso | Teatro del Seicento | Letteratura mistica femminile | Pietro Metastasio | Baldassarre Castiglione | Italo Calvino | Crepuscolarismo | Benedetto Croce | Vincenzo Monti | Satira