Mappa concettuale sul capitolo 31 de I promessi sposi

Di Redazione Studenti.

Mappa concettuale sul capitolo 31 de I promessi sposi, il capitolo in cui si inizia a parlare del contagio della peste nella città di Milano

CAPITOLO 31 I PROMESSI SPOSI

Mappa concettuale sul capitolo 31 de I promessi sposi: trama e personaggi
Mappa concettuale sul capitolo 31 de I promessi sposi: trama e personaggi — Fonte: ansa

In questo capitolo del I promessi sposi Alessandro Manzoni apre il capitolo esprimendo il proposito di narrare la storia delle peste a Milano non soltanto al fine di descrivere la cornice storica entro la quale si svolgono le vicende dei personaggi ma anche perché, a detta dell'autore, si tratta di un tratto di storia patria più famoso che conosciuto.

L'epidemia si diffonde nei luoghi del passaggio dei Lanzichenecchi ma le pubbliche autorità si rivelano negligenti e incaute nell'arginare il contagio. La peste si diffonde lentamente nella città di Milano, la popolazione però non crede alle cause dell'epidemia e accusa i medici, tra cui Lodovico Settala, di voler solamente procurarsi lavoro.

Il contagio si diffonde sempre più e le autorità faticano ad affrontare la situazione. Il lazzaretto viene affidato ai padri cappuccini, che si prodigano per i malati. Iniziano così a circolare le prime dicerie sugli untori. Il Tribunale di Sanità per convincere il popolo della veridicità dell'epidemia mostra un carro con i cadaveri di un'intera famiglia morta di peste.

TEMPO E LUOGO DEL RACCONTO

Il tempo del racconto va dall'autunno 1629 al maggio 1630. L'intero capitolo è ambientato in parte nel territorio di Lecco e nella città di Milano, sede del governo spagnolo dell'epoca e uno dei principali centri dell'Italia settentrionale. La città è descritta da Manzoni come caotica e tumultuosa, malsana e dominata da una folla disordinata e violenta che si contrappone alla pacifica e quieta popolazione contadina dei piccoli centri.

CAPITOLO 30 I PROMESSI SPOSI, PERSONAGGI

Alcuni personaggi del capitolo sono conosciuti, altri li incontriamo per la prima volta. Vediamoli tutti:

  • Lodovico Settala
    Personaggio storico  (1550 –1633) è stato protofisico e protomedico, una specie del nostro primario, era il capo di tutti i medici del Deucato di Milano. Manzoni ci informa che fu tra i primi ad accorgersi che la l'epidemia che si stava diffondendo era la peste.
  • Alessandro Tadino
    Personaggio storico (1580-1661) è stato un medico italiano. Nel 1628 fu nominato Conservatore del Tribunale di Sanità.  Il suo 'Ragguaglio dell'origine e giornali successivi della gran peste del 1629-30-31', pubblicato nel 1648, è tra le fonti utilizzate da  Manzoni per il romanzo.
  • Il Cardinal Borromeo
    È il cardinale arcivescovo di Milano che raccoglie la confessione dell'innominato e ne favorisce la clamorosa conversione, consentendo in tal modo la liberazione di Lucia e una positiva svolta nella vicenda dei due promessi.  La sua figura è ispirata al personaggio storico di Federigo Borromeo (1564-1631).
    Nel 1607 fondò a Milano la Biblioteca Ambrosiana. Aperta al pubblico dal 1609, fu tra le prime biblioteche a consentire l'accesso a chiunque fosse in grado di leggere e scrivere. Oggi è tra le biblioteche storiche più prestigiose al mondo. Ed è proprio in questa biblioteca che Manzoni consultò molti volumi e si documentò sulla storia del XVII secolo, raccogliendo materiale per i 'Promessi sposi'.
  • Padre Felice Casati
    È il frate cappuccino a cui viene affidato il governo del lazzaretto. Personaggio storico (1583-1656), milanese, dopo essere scampato all'epidemia fu inviato nel 1644 a Madrid per ottenere dal re Filippo IV un alleggerimento delle tasse, dal momento che il paese era stremato dalla guerra e dai flagelli.
  • Ambrogio Spinola
    Personaggio storico (1569-1630) è il nobile genovese che nel 1629 sostituisce don Gonzalo Fernandez de Cordoba nella carica di governatore di Milano, dopo la sua rimozione in seguito al cattivo esito della guerra e dell'assedio di Casale Monferrato. L'autore condanna con impietosa ironia la sua figura, simile a quella di don Gonzalo per la volontà caparbia di fare la guerra e la sordità ai problemi della popolazione a lui sottomessa. Manzoni critica la storiografia ufficiale che ne ha esaltato la condotta militare e ne ha invece sottaciuto le gravi colpe nel sottovalutare il pericolo della peste e nel non assumere i necessari provvedimenti per arginare il contagio.

CAPITOLO 30 DE I PROMESSI SPOSI, TEMI

I temi del capitolo:

  • Nobiltà e potere
    Manzoni rivolge un'aspra critica ai membri dell'aristocrazia, accusati di condurre una vita gaudente e dissipata che li porta a compiere abusi e ingiustizie ai danni dei più deboli.  La critica agli esponenti della nobiltà si accompagna a quella dei meccanismi del potere connessi all'aristocrazia. Nei comportamenti privati quanto nell'esercizio della pubblica autorità gli uomini di Stato dimostrano gravi mancanze, talvolta dovute a semplice incompetenza e inadeguatezza.
  • Chiesa e religione
    Secondo Manzoni l'intervento della Chiesa nella vita sociale oltre a rispondere al sua perpetua vocazione missionaria è funzionale a svolgere una funzione di mediazione fra le classi, e dunque nei conflitti tra interessi opposti.

RIFERIMENTI STORICI CAPITOLO 30 PROMESSI SPOSI

Due sono i riferimenti storici da tenere presenti.

  • La guerra di Mantova e del Monferrato
    La guerra di successione di Mantova e del Monferrato (1628-1631) scoppiò alla morte senza eredi di Vincenzo II Gonzaga, duca di Mantova e del Monferrato, i cui possessi vennero contesi tra Carlo Gonzaga di Nevers, sostenuto dalla Francia di Richelieu, e Ferrante Gonzaga duca di Guastalla, sostenuto dalla Spagna. In seguito entrarono nel conflitto anche Carlo Emanuele I di Savoia e l'imperatore Ferdinando II d'Asburgo al fianco della Spagna, mentre Venezia e il papa Urbano VIII sostenevano la Francia. Lo scontro si inserisce del quadro generale della guerra dei trent'anni e fu una delle cause della terribile carestia che afflisse il Milanese ma anche della calata dei lanzichenecchi che porteranno il contagio della peste.
  • La peste
    È la terribile epidemia che si scatenò nel Nord Italia tra il 1630 e il 1631, decimando la popolazione e infuriando con particolare virulenza nella città di Milano, allora tra le più popolose della regione.  L'epidemia si propagò facilmente a causa delle terribile carestia e in seguito al passaggio dei lanzichenecchi. Si stima che in Italia settentrionale tra il 1630 e il 1631 morirono per la peste 1.100.000 persone su una popolazione complessiva di circa 4 milioni.

ANALISI CAPITOLO 31 DEI PROMESSI SPOSI

La digressione si estende fino al capitolo XXXII, si presenta dunque come la più estesa del romanzo. In essa non compare nessuno dei personaggi principali, che ritorneranno nel cap. XXXIII.

Manzoni osserva con amaro sarcasmo come in questa occasione il Settala fu aggredito dal popolo perché cercava di salvarlo dalla peste, mentre quando invece, nel 1617, collaborò a far torturare e bruciare sul rogo una presunta strega (una donna falsamente accusata di aver avvelenato il suo padrone) la folla lo aveva lodato come sapiente.

Il macabro spettacolo del carro dei morti che chiude il capitolo fa da contrappunto al gala delle famiglie nobili che si recano al cimitero con la scusa della devozione, in realtà per fare sfoggio di ricchezza e di potere.

MAPPA CONCETTUALE CAPITOLO 31 I PROMESSI SPOSI

Scarica il file in formato PDF: mappa concettuale sul capitolo 31 de I promessi sposi: riassunto e spiegazione degli eventi, dei personaggi e dello stile.

SCARICA QUI: Mappa concettuale capitolo 31 I promessi sposi

Mappa concettuale capitolo 31 I promessi sposi
Mappa concettuale capitolo 31 I promessi sposi — Fonte: redazione

LE ALTRE MAPPE CONCETTUALI SUI PROMESSI SPOSI

Qui trovi tutte le altre mappe concettuali

Promessi sposi: trama e analisi | Schema dei personaggi | Capitolo 4 | Capitolo 5  | Capitolo 6 | Capitolo 7 | Capitolo 8 | Capitolo 9 | Capitolo 10Capitolo 11Capitolo 12 | Capitolo 13 | Capitolo 14 | Capitolo 15 | Capitolo 16 | Capitolo 17 | Capitolo 18 | Capitolo 19 | Capitolo 20 | Capitolo 21 | Capitolo 22 | Capitolo 23 | Capitolo 24 | Capitolo 25 | Capitolo 26 | Capitolo 27 | Capitolo 28 | Capitolo 29 | Capitolo 30 | Capitolo 31 | Capitolo 32