Mappa concettuale sull'Accademia dell'Arcadia

Di Redazione Studenti.

Scopo, protagonisti e caratteristiche dell'Accademia dell'Arcadia, ovvero l'accademia letteraria nata a Roma il 5 ottobre del 1690

ACCADEMIA DELL'ARCADIA

Ludovico Antonio Muratori
Ludovico Antonio Muratori — Fonte: getty-images

L'Accademia dell'Arcadia (scarica qui la Mappa concettuale) viene fondata a Roma nel 1690 da un gruppo di letterati che si erano radunati attorno alla regina Maria Cristina di Svezia.

Obiettivo dell’Accademia è il recupero di uno stile poetico classicista e razionale in opposizione allo stile barocco.

A quello stile ampolloso, difficile e stravagante che aveva il suo modello in Marino, gli àrcadi vogliono contrapporre uno stile semplice, diretto e razionale che ha il suo riferimento ideale nella poesia greca pastorale.

Secondo il mito, la poesia pastorale era nata proprio nella regione greca denominata Arcadia, e per rimarcare ancora più a fondo questo legame i poeti assumono soprannomi grecizzanti.

L’Accademia va rapidamente in crisi per lo scontro interno tra il Gravina, sostenitore di una poesia impegnata, e il Crescimbeni, sostenitore del disimpegno poetico.

Nonostante l’esperienza piuttosto breve l’Arcadia ebbe il merito di dare voce alla reazione antibarocca degli intellettuali italiani.

Allo stile barocco si opposero le nuove idee di razionalità provenienti dalla Francia e il recupero dello stile classicista.

Sul piano culturale a questa tendenza è legata anche la scrittura delle prime storie della letteratura italiana.

GIAN VINCENZO GRAVINA

Nato a Roggiano Gravina nel 1664 e morto a Roma nel 1728, studiò diritto e lettere classiche e fu un giurista di fama internazionale.

  • Per Gravina era fondamentale che la poesia avesse una sua profondità stilistica e etica, come dimostrano sia la sua attività di educatore che di teorico della letteratura.
  • Lo scontro con il Crescimbeni lo porta ad abbandonare l'Arcadia per fondare, nel 1714, l'Accademia dei Quirini.

GIOVANNI MARIO CRESCIMBENI

Nato a Macerata nel 1663 e morto a Roma nel 1728, studia letteratura italiana, classica e retorica.

Grande conoscitore della tradizione lirica italiana, è il primo a scrivere delle opere critiche sulla storia letteraria italiana.

All'interno dell'Accademia si fa fautore di una linea, che sarà poi maggioritaria, che vede la poesia come momento giocoso e divagazione, slegata da qualsiasi impegno sociale.

LUDOVICO ANTONIO MURATORI

Nato a Vignola nel 1672 e morto a Modena nel 1750, è autore delle prime grandi raccolte di documenti storici e letterari inerenti alla storia d’Italia.

È anche autore di riflessioni sulla letteratura in cui propone un modello in cui  promuove una sintesi tra la fantasia barocca e la nuova esigenza di razionalità classicista.

ACCADEMIA DELL'ARCADIA: MAPPA CONCETTUALE

Scarica la mappa concettuale sull'Accademia dell'Arcadia in formato PDF

SCARICA QUI: Mappa concettuale sull'Accademia dell'Arcadia

Mappa concettuale sull'Accademia dell'Arcadia
Mappa concettuale sull'Accademia dell'Arcadia — Fonte: redazione

LE ALTRE MAPPE CONCETTUALI

Studia con le nostre mappe concettuali di Letteratura

Alessandro Manzoni | Luigi Pirandello  Giuseppe Ungaretti | Come scrivere un testo argomentativo | Il Decameron | Giacomo Leopardi  Dante Alighieri | Gabriele D'Annunzio | A Zacinto  | Eugenio Montale | Umberto Saba | Salvatore Quasimodo | La scuola siciliana | Carlo Emilio Gadda | Pier Paolo Pasolini | Letteratura medievale | Cesare Pavese | Decadentismo | Ermetismo | Neoclassicismo e Romanticismo | Realismo, naturalismo, verismo | Letteratura nel Seicento | Poesia del Novecento | Romanzo borghese | Letteratura religiosa | Letteratura nel Settecento | Romanzo moderno | Frankenstein di Mary Shelley | Il grande Gatsby | La coscienza di Zeno | La ragazza di Bube | Madame Bovary | Uno, nessuno e centomila | Dieci piccoli indiani | Robinson Crusoe | Poema epico-cavalleresco | Carlo Goldoni | Letteratura umanistico-rinascimentale | Francesco Guicciardini | Orlando Furioso | Romanzo di formazione | Romanzo storico | Romanzo gotico  | Il cavaliere inesistente | Marcovaldo | Cesare Beccaria | Giosuè Carducci | Ciàula scopre la luna | La lupa | La roba | Cime tempestose | La fattoria degli animali | Il piccolo principe | Ludovico Ariosto | Torquato Tasso | Teatro del Seicento | Letteratura mistica femminile | Pietro Metastasio | Baldassarre Castiglione | Italo Calvino | Crepuscolarismo | Benedetto Croce | Vincenzo Monti | Satira