Lettera ad un amico: tema di italiano svolto

Di Redazione Studenti.

Lettera ad un amico, tema di italiano svolto: un esempio di lettera personale ad un caro amico d’infanzia.

LETTERA AD UN AMICO

Lettera ad un amico
Lettera ad un amico — Fonte: getty-images

Carissima G., sono purtroppo passati all’incirca tre anni da quando tutto tra di noi è cambiato. Non so ancora adesso quale sia la causa di questo nostro comportamento, questo allontanamento, forse credo siano state le nostre strade che si sono divise eppure vorrei tanto che tutto potesse tornare come lo è sempre stato prima della scuola media.  Forse non ti sei ricordata delle nostre mattinate e dei nostri pomeriggi insieme, passavamo dal lunedì al sabato insieme, ci consideravamo come sorelle, sapevamo e conoscevamo tutto l’una dell’altra, eravamo simili quanto basta ma allo stesso anche molto diverse. Ci piaceva la stessa musica, gli stessi film, ma non gli stessi ragazzi. Avevamo gli stessi principi ma idee diverse. Questo ci faceva sempre scontrare per poi fare pace. Sembravamo più grandi della nostra piccola età, sembravamo due adulte, imitavamo le altre ragazze più grandi, ci sedevamo in salotto a chiacchierare piuttosto che giocare, ci sedevamo su una panchina di fianco ai nostri genitori e poi ci allontanavamo per non fare sentire a loro cosa ci dicevamo, era divertente, ci credevamo adulte. Le cose sono cambiate notevolmente, l’arrivo di una scuola nuova, classe diversa e compagni differenti ci hanno allontanato. Le abitudini sono cambiate e ci siamo senza volerlo allontanate. Sarà difficile far combaciare i nostri impegni ogni giorno, e sarà impossibile vederci come una volta, ogni giorno dopo che avevamo finito i compiti. Ora è diverso, però adesso che finisce l’esame della scuola media potremmo ricominciare a uscire e a frequentarci, magari prendere un gelato per poi fare una passeggiata. Non dico tutti i giorni anche se sarebbe uno dei miei sogni più grandi. Vorrei poter condividere quello che condividevamo prima con la differenza che ora siamo più grandi e più responsabili e potremmo persino uscire senza dover essere per forza controllate dai nostri genitori così apprensivi, lo sai meglio di me. Mi auguro che con il tempo tu possa capire quanto per me tu sia stata la prima vera amica e mi dispiacerebbe allontanarmi da te per un piccolo problema. Ci vediamo tutte le mattine nell’intervallo, ci incontriamo, ci salutiamo, facciamo qualche parola ogni tanto ma sempre velocemente perché siamo con altre ragazze che non si conoscono e forse nemmeno si piacciono così tanto. Potremmo però organizzare anche uscite tutte insieme, chi lo sa che magari non andiamo d’accordo tutte e creare un grande gruppo femminile. Ne sarei molto contenta e spero che si potrà discutere di questo. L’amicizia da parte mia non è cambiata e io credo molto in essa, credo nell’amicizia più che in altri rapporti. Spero di avere una tua risposta al più presto e magari ci possiamo organizzare per un pomeriggio di uscite insieme, avrei tante novità da raccontarti. A presto.

    Domande & Risposte
  • Come si scrive una lettera ad un amico speciale?

    Dopo aver scritto luogo e data (in alto a destra), inizia la lettera salutando il tuo amico, fai una breve introduzione in cui chiedi al tuo amico come sta e spiega in poche frasi il motivo della lettera. Sviluppa il tema centrale: racconta al tuo amico le cose che ti sono successe, descrivi le situazioni e i pensieri che hai avuto.

  • Come concludere una lettera ad un amico?

    Incoraggia il tuo amico a risponderti usando formule come “spero di ricevere presto una lettera da te” oppure “rispondimi presto”. Puoi anche esprimere un augurio, come ad esempio “passa delle belle vacanze!”. Termina la lettera salutando il tuo destinatario. Puoi usare formule come: “a presto”, “un bacio” e “un abbraccio”.