Leonardo Sciascia: biografia e libri

Di Redazione Studenti.

Leonardo Sciascia: biografia e opere principali dello scrittore siciliano autore del famoso romanzo Il giorno della civetta

LEONARDO SCIASCIA

Leonardo Sciascia
Leonardo Sciascia — Fonte: getty-images

Leonardo Sciascia, importante scrittore, giornalista e saggista siciliano del Novecento, nacque l’8 gennaio del 1921 a Racalmuto vicino Agrigento e morì il 20 novembre del 1989 a Palermo. Sciascia è delineato come un narratore di immensa ed infinita responsabilità civile e di apprensione di tipo espressivo che elaborò in numerose opere letterarie e in romanzi, come Le parrocchie di Regalpetra. Nell’opera viene descritto, in modo autobiografico, una contestazione contro il sottosviluppo e le ingiustizie sociali che angosciano e tormentano un piccolo paese della Sicilia. L’autore, di origine siciliana, si appresta a descrivere nei suoi romanzi i soprusi e i delitti commessi dalla mafia.

Gli zii di Sicilia è un’opera scritta tra il 1957-58 ed è una raccolta di racconti. Ogni racconto descrive la vita siciliana in epoche diverse e in ognuno di questi emerge la trasformazione dell’uomo e della società.

LEONARDO SCIASCIA: IL GIORNO DELLA CIVETTA

Il giorno della civetta è un romanzo di Sciascia, pubblicato per la prima volta nel 1960, in cui descrive il personaggio di un capitano dei carabinieri che indaga con dedizione su un omicidio di mafia senza però riuscire a frantumare la folta macchinazione di omertà che incombe su tutto il territorio: tema importante affrontato da uno scrittore siciliano e tema allo stesso tempo estremamente difficile da analizzare. Il giorno della civetta è rappresentato proprio dalla condanna dell’autore nei confronti della mafia e dell’organizzazione criminale in generale, cosa prima di allora non ancora fatta da nessuno.

LEONARDO SCIASCIA: LIBRI

Nel romanzo “A ciascuno il suo” vengono tratteggiati le prepotenze e i crimini eseguiti dalla mafia, continuamente custoditi da un ambiente di omertà. Il contesto rappresenta un’opera letteraria di tipo metaforico e simbolico basato sul personaggio di un ispettore di polizia che analizza una sequenza di indecifrabili omicidi.

Todo modo, romanzo giallo pubblicato nel 1974, è ambientato in un eremo, destinato al ritiro per gli esercizi spirituali. L’ambientazione, disciplinata e in superficie molto calma, viene scombinata da una sequenza di crimini crudeli, dietro cui si può notare l’impronta di un devastante peggioramento e crollo dei più importanti valori del genere umano.

Tra le pubblicazioni di Sciascia più recenti ricordiamo le Cronachette del 1985, una sequenza di brevi e piccoli racconti che rappresentano e descrivono avvenimenti ambientati nel periodo compreso tra il XVII secolo ai giorni a lui contemporanei.

Per un ritratto dello scrittore da giovane (1985) è un amorevole e tenero ricordo nei confronti dello scrittore Antonio Borgese, di cui vengono analizzati e descritti gli anni della sua giovinezza e dei suoi primi apprendimenti.

Leonardo Sciascia è anche autore di numerose opere critiche e di saggi, tra questi ci sono: Pirandello e la Sicilia; Pirandello e il pirandellismo; Nero su nero, importanti appunti e considerazioni riprese dal diario; e Cruciverba, una raccolta di saggi e riflessioni morali, politiche e letterarie.

GUARDA IL VIDEO: COS'E' LA MAFIA?