Le tre domande di Kant: la spiegazione facile del suo pensiero

Di Elisa Chiarlitti.

Le tre domande di Kant spiegate da Benedetta Santini in questo video, in meno di 60 secondi. Scopri qui il pensiero del filosofo

LE 3 DOMANDE DI KANT

Immanuel Kant scrisse tre opere che corrispondono a tre domande fondamentali. Kant si chiese “Che cosa posso sapere?”, scrisse la Critica della ragion pura e arrivò alla risposta, ossia: "posso sapere ciò che la mia mente mi consente di conoscere".

Poi si fece un’altra domanda, “Che cosa mi è lecito sperare?”, scrisse la Critica del giudizio e arrivò alla risposta: "mi è lecito sperare che esista un Dio".

Infine, quando si fece la domanda “Che cosa devo fare?” scrisse la Critica della ragion pratica e arrivò alla conclusione che dobbiamo agire come se la massima della nostra azione potesse diventare una legge universale.

In altre parole, se tutti si comportassero come ti comporti tu che mondo sarebbe questo? Ed è la risposta a questa domanda che deve guidare le nostre azioni e che ci fa capire, quindi, cosa dobbiamo fare.

@studenti.it

ALTRI CONTENUTI SU KANT

GUARDA LE ALTRE MINI LEZIONI DI FILOSOFIA