Le smanie per la villeggiatura: riassunto

Di Redazione Studenti.

Le smanie per la villeggiatura di Carlo Goldoni: riassunto della trama della prima opera della trilogia La villeggiatura

LE SMANIE PER LA VILLEGGIATURA

Le smanie per la villeggiatura di Carlo Goldoni: riassunto
Le smanie per la villeggiatura di Carlo Goldoni: riassunto — Fonte: getty-images

Le smanie per la villeggiatura è la prima delle tre commedie de La villeggiatura (o Trilogia della villeggiatura) di Carlo Goldoni, ed è stata scritta e rappresentata nel 1761. 

LE SMANIE PER LA VILLEGGIATURA: RIASSUNTO

Leonardo vive con la sorella Vittoria ed è in agitazione perché si sta preparando a partire per andare in villeggiatura in autunno, a Montenero, una collina vicino a Livorno. Esorta quindi il servo Paolo a svuotare il baule perché dovrà fare degli acquisti avrà da fare degli acquisti (posate,sottocoppe,candelieri, caffè, cioccolata ecc.) per non scomparire di fronte al vicino che è il sig. Filippo, padre della ragazza di cui è innamorato, Giacinta. Ma Leonardo non ha liquidi e dovrà acquistare tutto a credito e il servo cerca di farlo ragionare, ma non vuole sentire ragioni.

Leonardo spera suo zio muoia per avere presto l'ingente eredità. Successivamente Leonardo invia il servitore Cecco ad avvisare il signor Filippo della loro partenza, e a informarsi il sig. Guglielmo, anch'egli innamorato di Giacinta, era stato in visita da loro. Intanto Vittoria vuole ritardare la partenza perché non è pronto il suo vestito di punta e non vuole essere da meno di Giacinta, che come le riferisce un servo si è fatta cucire anche lei un vestito all’ultima moda, ma Leonardo però non accetta di ritardare la partenza, così è costretta a mandare il servitore Berto dal sarto a protestare. Vittoria raggiunge il sarto per lamentarsi e ottenere il suo vestito, assicurandogli che lo pagherà al suo ritorno.

Nel frattempo Filippo invita Guglielmo alla villeggiatura, poi se ne pente per le eventuali chiacchiere che potevano sorgere dato che aveva la figlia da maritare. Ma essendo fiducioso della serietà di Giacinta si convince che non ha agito da sprovveduto.
Anche Giacinta è intenta ai preparativi e si è fatta cucire una sopravveste di seta con cappuccio per ripararsi dalla polvere del viaggio e anche dal freddo. Filippo critica la figlia per la sopravveste perché è una spesa per lui superflua. 

LE SMANIE PER LA VILLEGGIATURA: CONCLUSIONE

A questo punto Leonardo scopre che il padre di Giacinta ha invitato Guglielmo e, preso dalla gelosia, decide di non pratire più per la villeggiatura e di trovare un modo per non far partire anche la giovane. Ma Giacinta gli spiega che era stato il padre a invitare Guglielmo e che avrebbero dovuto trattarlo con gentilezza. Scopre che anche Leonardo ha chiesto la sua mano e decidono quindi di fissare la data delle nozze a dopo la villeggiatura. Alla fine Leonardo viene invitato a partire con Filippo e la figlia Giacinta, mentre Guglielmo andrà in carrozza con Vittoria, la sorella di Leonardo.