Le fasi del teatro di Pirandello: spiegazione veloce

Di Elisa Chiarlitti.

Le fasi del teatro di Pirandello: le novità, le caratteristiche e le opere più importanti. Guarda la spiegazione in questo video di 60 secondi

IL TEATRO PIRANDELLIANO: RIASSUNTO

Fino a Pirandello vi era il dramma borghese, che riproduceva la vita quotidiana fondata sulla verosimiglianza.

La rivoluzione del teatro con Pirandello:

  • gli eventi sono inverosimili,
  • i personaggi contraddittori;
  • la critica alle convenzioni della vita borghese.

Le fasi del teatro di Pirandello:

  • Il teatro del grottesco, in cui avviene la fusione tra il tragico e il comico. Pirandello mette in evidenza il ruolo del pregiudizio sociale.
  • Il teatro della pazzia. La pazzia viene vista come un mezzo di straniamento dalla realtà, come avviene in Enrico IV in cui il protagonista impazzisce e, una volta rinsavito, continuerà a fingere di essere pazzo.
  • Il teatro nel teatro, in cui la realtà e la finzione si mescolano e si rompe completamente il realismo teatrale, come in Sei personaggi in cerca d’autore.
  • Il teatro del mito, in cui abbiamo l’elemento fantastico.

  • Segui tutte le mini lezioni di Studenti. it su TikTok
@studenti.it

ALTRI CONTENUTI SU LUIGI PIRANDELLO

GUARDA LE ALTRE MINI LEZIONI DI LETTERATURA