Colloquio di lavoro in inglese: domande frequenti

Di Valentina Vacca.

Quali sono le domande più frequenti in un colloquio di lavoor in inglese? Ecco i sei quesiti che i selezionatori fanno più spesso ai candidati

COLLOQUIO DI LAVORO IN INGLESE

Quando il colloquio di lavoro da affrontare è in inglese, le incognite che normalmente mettono ansia all'aspirante candidato aumentano esponenzialmente: l'incognita della lingua, il timore di non essere all'altezza, la soggezione fanno la loro parte. Arrivare il più possibile preparati al colloquio può essere però una vera e propria ancora di salvezza. Ad esempio, può essere utile sapere che anche se le domande sono molto simili a quelle del colloquio in italiano, è possibile che alcune si focalizzino maggiormente sugli hobby e gli interessi personali, che all'estero sono maggiormente considerati in una valutazione globale della persona.

Colloquio di lavoro in inglese: le domande più frequenti
Colloquio di lavoro in inglese: le domande più frequenti

CONCENTRARSI SUL CONTENUTO DEL DISCORSO - Molto spesso quando si sostiene un colloquio di lavoro in un'altra lingua si tende a preoccuparsi di più della grammatica piuttosto che invece concentrarsi sul contenuto del discorso.

Come si scrive un CV in inglese

RENDERE SCORREVOLE IL COLLOQUIO - Rendere scorrevole e grammaticamente corretto un concetto è importante perché significa che avete padronanza della lingua, ma non è tutto! Scordatevi infatti espressioni come "I don't know" o di fare domande alle quali già dovreste saper rispondere (esempio: "What does your company do?").

5 domande che decidono se sarai assunto

PREPARARSI PRIMA LE RISPOSTE - Se non volete avere sorprese quindi è meglio che vi prepariate le risposte da dare ai vostri reclutatori stranieri..ma come fare se non sapete le domande? Niente paura, ve le svela Studenti.it

10 cose che le aziende vogliono da te

Ecco le domande più diffuse a un colloquio di lavoro in inglese!