Le avventure di Tom Sawyer: trama e analisi del romanzo di Mark Twain

Le avventure di Tom Sawyer: trama e analisi del romanzo di Mark Twain A cura di Daniel Raffini.

Le avventure di Tom Sawyer: trama, analisi, recensione e scheda libro del celebre romanzo per ragazzi di Mark Twain, pubblicato nel 1876

1Introduzione a Le avventure di Tom Sawyer

Le avventure di Tom Sawyer è, insieme a Le avventure di Huckleberry Finn, l’opera più famosa dello scrittore americano Mark Twain. Il romanzo racconta le avventure del protagonista negli anni precedenti la Guerra di Secessione americana. Spesso ricordato come libro per ragazzi per il suo carattere avventuroso, Le avventure di Tom Sawyer in realtà rimanda all’infanzia dello scrittore e, oltre a descrivere un particolare ambiente e momento storico, riflette anche la forte carica morale che Twain da adulto sempre cercò di far passare attraverso le due opere, come gli ideali di uguaglianza e di antimperialismo

2Biografia di Mark Twain: l'autore de Le avventure di Tom Sawyer

  • Samuel Langhorne Clemens, conosciuto con lo pseudonimo Mark Twain, nasce nel 1835 in Missouri, negli Stati Uniti d’America.
  • Quando ha 11 anni, muore il padre e va a lavorare in un tipografia.
  • Verso i 16 anni, inizia a pubblicare racconti di avventura e umoristici sull’«Hannibal Journal», di proprietà del fratello.
  • Dopo un viaggio in barca sul fiume Mississippi, decide di diventare pilota di battello. Nel 1859 ottiene la licenza, ma nel 1861 con lo scoppio della Guerra di Secessione le navigazioni vengono ridotte ed egli dovette abbandonare il lavoro.
  • Intraprende con il fratello Orion un lungo viaggio per gli Stati Uniti attraverso le Grandi Pianure e le Montagne Rocciose, che termina a Virginia City, in Nevada, dove Samuel inizia a lavorare in una miniera.
  • A Virginia City trova poi lavoro in un giornale, dove pubblica racconti umoristici, avventurosi e sul mondo del lavoro.
  • Nel 1864 si trasferisce a San Francisco, dove lavora come giornalista ed entra in contatto con altri scrittori.
  • L’anno successivo il suo racconto umoristico Il famoso ranocchio saltatore della contea di Calaveras ottiene un buon successo e lo inizia a far conoscere come scrittore. 
  • Nel 1866 viaggia alle Hawaii e l’anno successivo ottiene un finanziamento per un viaggio nel Mediterraneo. Entrambe le avventure verranno raccontate nei diari che lo scrittore pubblica al rientro.
  • Durante il viaggio nei Mediterraneo conosce Olivia, che diventerà sua moglie e con la quale si stabilità a Buffalo, nello stato di New York, e in seguito a Hartford, in Connecticut.
  • Nei due decenni successivi Twain pubblicherà tutti i suoi romanzi di maggior successo, per i quali prende spunto dalle avventure vissute in gioventù.
  • Le sue opere più famose sono Le avventure di Tom Sawyer del 1876 e Le avventure di Huckleberry Finn del 1885.
  • Muore nel 1910.

3L'ispirazione

La città di Hannibal in Missouri con commemorazione dello scrittore Mark Twain
La città di Hannibal in Missouri con commemorazione dello scrittore Mark Twain — Fonte: istock

Per l’ambientazione del romanzo Le avventure di Tom Sawyer, il paese di San Petersburg, Twain si ispira alla città dove è cresciuto, Hannibal in Missouri, che come San Petersburg è un porto fluviale lungo il fiume Mississippi. L’intero romanzo in effetti si inspira all’infanzia dell’autore, che per le descrizione dei personaggi riprende anche alcuni suoi compagni di scuola. Nel romanzo appare ad esempio il personaggio di Huckleberry Finn, che sarà protagonista dell’altro famoso romanzo di Mark Twain, e che è ispirato a un amico di infanzia dello scrittore, Tom Blankenship. Per il personaggio di Tom invece l’autore dichiara di essersi ispirato a diverse persone conosciute.  

4Le avventure di Tom Sawyer: trama

Tom Sawyer vive con la zia Polly e il fratellastro Sid a San Petersburg. Fin da subito Tom rivela il suo carattere vivace, facendosi trovare dalla zia a rubare marmellata e, il giorno dopo, smascherato ad aver marinato la scuola dal fratellastro. Durante una rissa in strada con un nuovo arrivato, Tom sporca i suoi vestiti. Al rientro a casa zia Polly si infuria e, come punizione, lo costringe il giorno successivo a ridipingere la staccionata di casa. Ma Tom convince con la furbizia l’amico Ben che il lavoro che sta svolgendo è molto divertente e complicato; così Ben e gli altri ragazzi gli offro addirittura i loro giocattoli pur di poter dipingere la staccionata al suo posto.

Passeggiando per la città, Tom vede Rebecca, la figlia del giudice Thatcher e se ne innamora. Cerca allora di attirare le attenzioni della ragazza. Sembra tutto inutile, quando improvvisamente la ragazza gli lancia un fiore.  

Foto dal film "Tom Sawyer", ispirato al romanzo di Mark Twain
Foto dal film "Tom Sawyer", ispirato al romanzo di Mark Twain — Fonte: ansa

Il giorno dopo è domenica e c’è presso la chiesa un concorso di memorizzazione di versetti biblici. La cugina Mary incita Tom promettendogli un coltellino svizzero come regalo in caso di vittoria. Tom allora va alla chiesa e scambia i giocattoli ricevuti per dipingere la staccionata con i buoni ricevuti dai bambini che hanno memorizzato i versetti. In questo modo Tom riesce a vincere il primo premio, ma viene smascherato nel momento in cui gli viene chiesto di dimostrare la sua bravura recitando alcuni versetti.
Tom convince Rebecca, detta Becky, a impegnarsi con lui, ma la loro storia d'amore finisce quando Becky viene a sapere che Tom era già impegnato con Amy Lawrence. Poco dopo la rottura con Becky, Tom accompagna l’amico Huckleberry Finn al cimitero di notte, dove assistono l'omicidio del dottor Robinson.  

In seguito Tom, Huck e Joe Harper scappano su un'isola lungo il fiume Mississippi. Mentre si godono la libertà e la solitudine, si rendono conto che gli abitanti del paese stanno cercando i loro corpi nel fiume, credendoli morti annegati. Allora Tom si intrufola una sera in casa sua per godersi lo spettacolo del trambusto causato dalla sua fuga. Dopo un breve momento di rimorso nel vedere i propri cari soffrire per lui, a Tom viene la brillante idea di presentarsi al suo funerale.

Tornato a scuola, Tom riconquista il favore di Becky, assumendosi la colpa per un danno a un libro fatto dalla ragazza. Intanto comincia il processo a Muff Potter, sospettato dell’omicidio del dottor Robinson. Potter verrà assolto grazie alla testimonianza di Tom, che ha visto che a uccidere il dottore è stato Joe l’Indiano. Joe scappa dalla finestra e si dà alla fuga. Tom si sente in pericolo per una possibile vendetta per averlo accusato.  

Francobollo raffigurante Le avventure di Tom Sawyer
Francobollo raffigurante Le avventure di Tom Sawyer — Fonte: istock

Arriva l'estate e Tom e Huck decidono di andare alla ricerca di un tesoro rubato sepolto, dopo aver sentito Joe l’indiano parlarne con un altro uomo. Huck inizia a seguire Joe durante la notte, alla ricerca di un'opportunità per trovare l'oro. Nel frattempo, Tom va a una scampagnata alla grotta di McDougal con Becky e suoi compagni di classe. In un eccesso di spavalderia, Tom si discosta dal sentiero con Becky e i due si perdono nella grotta. Quella stessa notte, Huck vede Joe e il suo partner scappare con una scatola. Huck segue e ascolta il loro piano di derubare la vedova Douglas e avverte le autorità, riuscendo a prevenire il crimine.

Nella grotta intanto Tom e Becky vedono Joe l’Indiano, ma riescono a sfuggire e infine a trovare l’uscita e tornare in paese. Il giudice Thatcher fa chiudere l’ingresso della grotta, per evitare ulteriori incidenti, intrappolando così Joe all’interno. Alcuni giorni dopo, quando Tom sente la notizia della chiusura della grotta, conduce un gruppo alla grotta, dove trovano il cadavere di Joe l’Indiano davanti all'ingresso sigillato, morto di fame. Una settimana più tardi Tom e Huck tornano alla grotta, trovano l’oro nascosto da Joe e decidono di conservarlo per il loro futuro. 

Scoprì allora un fatto nuovo, e cioè che promettere di non fare una cosa è il metodo più sicuro al mondo per farsi venire voglia proprio di quella cosa.

Mark Twain, Le avventure di Tom Sawyer