Lavoro in Poste Italiane: le assunzioni 2024

Lavoro in Poste Italiane: postini, sportellisti e impiegati cercasi. Scopri le posizioni aperte in tutta Italia e come candidarsi

Lavoro in Poste Italiane: le assunzioni 2024
getty-images

Lavorare in Poste italiane

Lavorare in Poste Italiane: le assunzioni del 2024
Fonte: getty-images

Poste Italiane è alla ricerca di nuove figure da assumere e da inserire nel proprio team. Le posizioni ricercate sono diverse, dagli impiegati sportellisti ai postini, dagli addetti allo smistamento postale alle figure commerciali e molte altre ancora, presso le varie sedi presenti in Italia. Entro il 2024 saranno circa 25 mila le assunzioni previste, in linea con il piano di inserimento del personale e di ricambio generazionale previsto dall’azienda.

Ma vediamo nel dettaglio quali sono le posizioni aperte e in quali città, quali sono i requisiti richiesti e come candidarsi.

Lavorare in Poste italiane: le posizioni aperte

Al momento, queste sono le posizioni aperte per cui è possibile candidarsi sul sito di Poste Italiane:

  • Portalettere: per diverse sedi sitate nel Centro-Nord Italia.
    Visita questa pagina per la descrizione della posizione lavorativa e per inviare la candidatura.
  • Professionalità junior in ambito Logistica e Supply Chain SDA Express Courier: per le sedi del Nord Italia.
    Visita questa pagina per la descrizione della posizione lavorativa e per inviare la candidatura.
  • Operatori di Sportello (categorie protette, disabili): per le sedi in tutta Italia.
    Visita questa pagina per la descrizione della posizione lavorativa e per inviare la candidatura.
  • Tirocinio professionale forense ex art. 41 legge n. 247/2012: la sede si trova a Roma.
    Visita questa pagina per la descrizione della posizione lavorativa e per inviare la candidatura.
  • Stage in Postepay SpA, progetto People Future Proof: per le sedi di Roma e Milano.
    Visita questa pagina per la descrizione della posizione lavorativa e per inviare la candidatura.
  • Opportunità per laureati in ambito commerciale (Consulenti finanziari) – per le sedi di Bolzano.
    Visita questa pagina per la descrizione della posizione lavorativa e per inviare la candidatura.
  • Addetti Logistica SDA Express Courier: posizioni aperte nel Centro-Nord Italia.
    Visita questa pagina per la descrizione della posizione lavorativa e per inviare la candidatura.

La raccolta delle candidature avviene online, tramite la sezione web Poste Italiane Lavora con noi.

Lavorare in poste italiane: come candidarsi

Tutti gli interessati a intraprendere una carriera presso Poste Italiane possono inviare il proprio curriculum tramite la piattaforma del sito riservata alle selezioni in corso. In questa sezione del sito è possibile visionare tutte le posizioni aperte dell’azienda. Gli annunci solitamente restano visibili nel periodo in cui l’azienda ha la necessità di raccogliere nuove candidature.
Altrimenti, è comunque possibile inviare una candidatura spontanea in questa sezione del sito.

Il portalettere

Tra le figure ricercate da Poste Italiane c’è quella del portalettere. Le selezioni per questa posizione riguardano tutto il territorio nazionale e sono rivolte a candidati diplomati o laureati, a cui non è richiesta un’esperienza pregressa. Generalmente non sono previsti limiti di età, anche se l’azienda preferisce assumere i giovani.

I requisiti

I requisiti richiesti agli aspiranti postini sono i seguenti:

  • diploma di scuola media superiore o diploma di laurea, anche triennale
  • patente di guida in corso di validità idonea per la guida del motomezzo aziendale
  • per la sola provincia di Bolzano, patentino del bilinguismo

Poste Italiane ha eliminato il requisito del voto minimo nuovamente da febbraio 2024.

Le posizioni aperte

Al momento, le selezioni per i portalettere sono aperte per i territori di Lombardia, Veneto, Piemonte, Valle d’Aosta, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Marche e Umbria.

La retribuzione

Lo stipendio mensile di un portalettere è di circa 1.200 euro netti al mese, a cui si possono aggiungere eventuali straordinari. L'inserimento lavorativo per questa figura avviene mediante contratti a tempo determinato, solitamente la durata va dai 3 o 4 mesi.

Altri contenuti che potrebbero interessarti

Un consiglio in più