Lavorare senza laurea? Sì, grazie. Lo ha detto Profumo

Di Valeria Roscioni.

Non basta avvicinare le Università al mondo del lavoro, occorre fare lo stesso per le scuole. Ecco i Piani del Ministro dell’istruzione

SPECIALE SCUOLA 2017/2018

|Calendario scolastico| Temi di Italiano svolti

Dopo la dichiarazione di ieri del Ministro Fornero che si è detta contraria alla laurea a tutti i costi intesa come unico mezzo per trovare un impiego, adesso è il momento di Francesco Profumo di sostenere la costruzione di una via breve che non passi necessariamente dall’Università.

CERCHI LAVORO? ALLORA CLICCA QUI >>

laurea_6“Il nostro obiettivo è creare un ponte tra scuola e mondo del lavoro - ha dichiarato ieri il Ministro nel corso della presentazione del volume I numeri da cambiare. Scuola, università e ricerca. L'Italia nel confronto internazionale - Siamo un paese manifatturiero e abbiamo bisogno di studi che seguano un percorso tecnico-professionale. Il lavoro è il bene più grande e deve sempre essere valorizzato. Esiste una domanda per alcuni lavori che è stata trascurata negli ultimi anni”

LEGGI LE DICHIARAZIONI DEL MINISTRO FORNERO>>

Per fare questo occorre una “partecipazione maggiore di docenti provenienti dal mondo del lavoro” che porti in aula testimonianze dirette e che portando nelle aule una serie di testimonianze dirette e che sia in grado di offrire “una maggiore comunicazione sui mestieri a volte trascurati”.

I 10 LAVORI BEN PAGATI CHE PUOI FARE SENZA LAUREA >>

Il tempo del pezzo di carta come unica risorsa sta dunque davvero per finire?