Le lauree triennali più richieste nel mondo del lavoro

Di Veronica Adriani.

Quali sono le lauree triennali più richieste nel mondo del lavoro? Una guida all'orientamento universitario tra studi e classifiche

Lauree triennali più richieste

Quali sono le lauree triennali più richieste per trovare lavoro?
Quali sono le lauree triennali più richieste per trovare lavoro? — Fonte: getty-images

La classifica delle lauree triennali più richieste per entrare nel mondo del lavoro cambia ogni anno, a volte meno. Cambia perché ne nascono di nuove, perché nascono nuove professioni - quasi sempre legate al digitale e ai suoi sviluppi - e perché lo stesso mondo del lavoro si adatta.

Qui raccogliamo i principali studi che identificano le lauree triennali più richieste per essere competitivi sul lavoro.

Per una panoramica sull'offerta formativa delle università italiane, puoi dare intanto uno sguardo qui:

Il rapporto Almalaurea

Ogni anno il rapporto Almalaurea identifica le migliori lauree per entrare nel mondo del lavoro. 

Nel rapporto Almalaurea 2021 - sintesi occupazionale emerge come la pandemia abbia inciso in modo significativo sulla condizione occupazionale dei laureati, se si eccettuano quelli del settore sanitario, maggiormente impiegati durante l'emergenza.

Ad essere favoriti in termine di occupazione sono i laureati in:

  • Informatica e tecnologie ICT
  • Ingegneria industriale e dell'informazione
  • Ambito medico-sanitario e farmaceutico
  • Educazione e formazione
  • Architettura e ingegneria civile
  • Ambito scientifico

Meno favoriti, invece, sono i laureati dei gruppi disciplinari psicologico, arte e design, ma anche giuridico.

Lauree più retribuite secondo Almalaurea 2021

Per quel che riguarda le retribuzioni, i guadagni superiori arrivano ai laureati dei gruppi:

  • Medico-sanitario e farmaceutico (+302 euro mensili netti)
  • Informatica e tecnologie ICT (+225 euro)
  • Ingegneria industriale e dell'informazione (+178 euro)
  • Economico (+135 euro).

All’opposto, sono più svantaggiati dal punto di vista retributivo soprattutto i laureati dei gruppi architettura e ingegneria civile (-50 euro mensili netti), psicologico (-46 euro) nonché agrario-forestale e veterinario (-37 euro).

Il rapporto Unioncamere e Anpal

Il Bollettino Nazioanle Excelsior prodotto da Unioncamere e Anpal è un sistema di monitoraggio che segnala il fabbisogno di lavoratori da parte delle aziende, identificando le figure più richieste che le aziende non riescono però a reperire: tanta domanda e poca offerta, insomma. Le professioni più richieste sono quindi quelle che le aziende, allo stato attuale, non riescono a coprire adeguatamente.

Dal Bollettino Nazionale 2021 emerge che 776.590 aziende italiane hanno una difficoltà del 32% di reperire risorse da assumere, e il numero è in crescita rispetto ai due anni precedenti.

Indirizzi più richiesti

Partiamo da un dato: Nel corso del 2021, il 61% delle imprese con dipendenti ha previsto di effettuare assunzioni. I settori con le maggiori quote di imprese che assumono sono:

  • Turismo (78%)
  • Trasporti e logistica (73%)
  • Sanità e public utilities (entrambe con il 70%)
  • Industrie chimiche-farmaceutiche (68%).

Nel 2021 per entrare in azienda è richiesto al 14% degli assunti di possedere una laurea. Per il 32% delle entrate è stato indicato come livello di istruzione preferito il diploma di scuola secondaria o post secondaria, mentre la qualifica o diploma professionale è richiesto per il 24% delle assunzioni.

  • Le lauree più richieste sono quelle a indirizzo economico e di ingegneria e a indirizzo insegnamento e formazione.
  • Fra i diplomi le richieste riguardano soprattutto l'indirizzo amministrativo, quello meccanico e quello turistico.
  • Tra i qualificati o diplomati professionali prevalgono l'indirizzo ristorazione e quello meccanico.

Nel dettaglio, sono più richiesti i laureati in:

  • Indirizzo economico
  • Indirizzo insegnamento e formazione
  • Indirizzo sanitario e paramedico
  • Indirizzo ingegneria elettronica e dell'informazione
  • Indirizzo ingegneria industriale

E i diplomati in:

  • Indirizzo amministrazione, finanza e marketing
  • Indirizzo meccanica, meccatronica ed energia
  • Indirizzo turismo, enogastronomia e ospitalità
  • Indirizzo socio-sanitario
  • Indirizzo trasporti e logistica
Fonte: photo-courtesy

QS University Rankings

Ogni anno la classifica QS University Rankings fornisce dati utilissimi a chi cerca l'università migliore per il suo percorso.

la classifica QS University Rankings 2022 (qui l'elenco completo)mette al primo posto nel mondo l'MIT di Borston, ma fa anche un utile focus sui migliori atenei a livello nazionale, che vede al primo posto il Politecnico di Milano, per il settimo anno consecutivo.

QS fornisce dati utili anche sulle università migliori in termini di occupazione e quelle che offrono i migliori percorsi MBA.

Ascolta su Spreaker.

I percorsi ITS

Accanto alle università stanno emergendo in questi ultimi anni le ITS Academy, istituti tecnici superiori particoarmente virtuosi che garantiscono un tasso di occupazione post-diploma che supera l'80%. 

Investiti dalla riforma avviata con il PNRR, le ITS Academy vedranno diversi cambiamenti nei prossimi anni: uno su tutti, l'equiparazione del diploma alla laurea triennale, al termine di un percorso della stessa durata.

Questo li rende a tutti gli effetti una valida alternativa all'università, non solo per chi vuole proseguire con una formazione tecnica dopo le scuole superiori, ma anche per chi ha frequentato un liceo, lavora già e vuole ulteriorimente specializzarsi, o possiede una laurea ma non riesce ad entrare stabilmente nel mondo del lavoro. I percorsi forniti dagli ITS, infatti, investono moltissimi ambiti - non ultimi, quello turistico o del marketing - e prevedono un monte ore annuale di tirocini presso una delle aziende partner, coinvolte anche nella costruzione dei programmi.

Hai dubbi? Segui le nostre guide: