Lauree in Lettere, Filosofia e scienze della comunicazione: sbocchi occupazionali

Di Redazione Studenti.

Quali sono i profili professionali per i laureati in Lettere, Filosofia o Scienze della comunicazione? Sbocchi professionali nell'era del digitale

Lauree in Lettere, Filosofia e Scienze della comunicazione

Quali sono gli sbocchi lavorativi per i laureati in Lettere, Filosofia e Scienze della comunicazione?
Quali sono gli sbocchi lavorativi per i laureati in Lettere, Filosofia e Scienze della comunicazione? — Fonte: getty-images

Chi l'ha detto che con le lauree in Lettere, Filosofia o Scienze della comunicazione non si trova lavoro? Con le nuove professioni del digitale, le cose non stanno più così da tempo. Molti professionisti della comunicazione provengono proprio da indirizzi di studio reputati classici, ma che ora si sono aperti a un uso diverso della parola, del pensiero e delle modalità di divulgare informazioni.

Per la magistrale invece segnaliamo il corso di laurea in Digital Humanities: dai uno sguardo!

Ascolta su Spreaker.

Ma quali sono quindi i diversi sbocchi occupazionali di una laurea in Lettere, di una in Filosofia e di una in Scienze della comunicazione (in tutte le sue declinazioni: giornalismo, new media. . . )? Vediamo qualche esempio di professioni che oggi sono particolarmente richieste nel mondo del lavoro.

Sbocchi lavorativi delle lauree in Lettere, Filosofia e Scienze della comunicazione

Le figure professionali che lavorano nel settore digitale, abbiamo detto, sono moltissime. Vediamole una per una.

Communication specialist o manager

Il communication specialist (o manager, nella sua accezione superiore) è la persona che si occupa - in modo generico - di tutti gli aspetti che riguardano la comunicazione. Si tratta di colui che pianifica, organizza e decide la strategia di comunicazione di un cliente, e quindi coordina le risorse per fare in modo che tutto proceda perfettamente, che un post esca su facebook al giusto orario e con la giusta immagine, che un'intervista sia rilasciata nella giusta sede, e via dicendo. È un po’ l’eminenza grigia che sta dietro al team di comunicazione di un'azienda, un'agenzia di comunicazione o un progetto in generale.  

Accanto a questa figura c'è anche quella del content strategist, che si occupa di organizzare la strategia di comunicazione dietro a un progetto.

Addetto stampa, Press officer o Media relations specialist

Questi termini sono tutti usati per indicare la figura che si occupa di tenere i rapporti con la stampa e con i media in generale.

L'addetto stampa è il professionista che ha il compito di parlare con i giornalisti per far uscire su giornali e riviste di settore gli articoli che riguardano un cliente. Per esempio, potrebbe pianificare lo spazio dedicato a un’azienda, magari dando al giornalista l’esclusiva su un’intervista. Potrebbe pianificare il giorno dell’uscita in base alle esigenze e decidere se l’articolo dovrà uscire online o su cartaceo.  

Social media manager o SMM

La scrittura professionale investe molte professioni diverse fra loro
La scrittura professionale investe molte professioni diverse fra loro — Fonte: getty-images

Il social media manager è quello che gestisce la comunicazione social di qualcuno o qualcosa, e verifica che tutto proceda per il meglio. Controlla che i commenti non scatenino polemiche o flame, che il post esca nel modo migliore, con il giusto tono e nel giusto contesto. Collabora con chi, nello specifico, si occupa magari della promozione delle campagne, anche quella una figura molto specifica e molto formata, soprattutto sull’aspetto di lettura dei dati e di gestione del budget.

Community manager

Il community manager è colui che coordina la comunicazione della community, ad esempio dei fans di un artista che si riuniscono in un gruppo o una pagina social a lui dedicati. Il community manager modera i commenti, suscita interazione e dibattiti, fa arrivare al momento giusto le comunicazioni di interesse dell’artista.

Content writer o content specialist

Il content writer o content specialist è la persona che si occupa della stesura dei contenuti di comunicazione. Scrive i test dei siti e dei blog, ma anche i copy dei post che escono sui social, o i testi delle newsletter. Può scrivere, ad esempio, anche script per video o podcast, che poi vengono trasferiti ad altri team per la realizzazione e il montaggio.

I contenuti che scrive un content writer non sono necessariamente di tipo commerciale, cosa che lo distingue dal copywriter.

Copywriter

Anche il copywriter scrive testi, ma la sua specialità è la scrittura pubblicitaria.

Un copywriter può inventare il nome di un prodotto o un brand, inventare un claim, dare forma a uno spot o a un video con finalità di marketing. Si tratta di una professione che coniuga la scrittura persuasiva con elementi di psicologia del marketing, molto richiesto oggi dalle agenzie di comunicazione.

Lauree in Lettere, Filosofia e Scienze della comunicazione: orientamento e sbocchi professionali

Se sei interessato ad accedere alla faoltà di Scienze della comunicazione, puoi guardare i nostri test:

Per avere invece informazioni sulle università, puoi dare un'occhiata a questi link: