Laurea in Psicologia: 10 lavori che puoi fare con questo titolo di studio

Dopo aver conseguito la laurea in psicologia, ci sono numerosi possibilità professionali. Abbiamo selezionato i 10 più interessanti per te.

Laurea in Psicologia: 10 lavori che puoi fare con questo titolo di studio
getty-images

Laurea in Psicologia: 10 lavori che puoi fare con questo titolo di studio

Fonte: getty-images

Pensi che la facoltà di psicologia possa fare al caso tuo? Se stai valutando l'orientamento post maturità e sei ancora indeciso, sapere quali potrebbero essere le attività professionali che ti riguarderanno potrebbe fare la differenza. Abbiamo selezionato le 10 attività professionali più interessanti per cui potresti candidarti dopo aver conseguito la laurea in psicologia ed esserti iscritto all'apposito Albo di riferimento.

Psicologia: 10 lavori che puoi fare

Se sei all’ultimo anno di scuola superiore o liceo, probabilmente ti stai guardando attorno per capire quali potrebbero essere i passi futuri per la tua preparazione professionale. Se l’idea è quella di iscriverti all’università, starai vagliando le migliori opzioni e specialistiche tenendo in considerazione la naturale vocazione, cosa vorresti fare da grande, le tue ambizioni e ovviamente i tuoi talenti.

Se stai leggendo questo articolo è perché, molto probabilmente, ti stuzzica l’idea di iscriverti ad un corso di laurea in psicologia: oltre a valutare i singoli piani di studi che possono variare a seconda della facoltà, potresti prendere in considerazione quelli che saranno i possibili impieghi per cui potrai candidarti. Prima di compilare la domanda, dai un’occhiata ai 10 lavori che puoi fare con un titolo di laurea in psicologia.

Psicologo presso strutture mediche pubbliche

La figura dello psicologo all’interno delle strutture mediche pubbliche, come ospedali o ASL è di grande supporto. Se scegli questa possibilità, lavorerai a stretto contatto con medici, infermieri e altri specialisti per offrire supporto ai pazienti affrontando problemi come l’ansia, la depressione o il disturbo post-traumatico. L’attività include la valutazione psicologica, il sostegno durante il percorso di cura, la conduzione di terapie individuali o di gruppo e la promozione del benessere mentale. Per accedere a queste posizioni è spesso richiesta una specializzazione post laurea, come quella Psicologia Clinica, oltre all’iscrizione all’Albo Professionale.

Psicologo del lavoro

L’ambito organizzativo e del lavoro offre interessanti prospettive per gli psicologi. Questi specialisti applicano principi e tecniche psicologiche alla gestione delle risorse umane, all’ottimizzazione dei processi lavorativi e al miglioramento del benessere organizzativo. Lo psicologo del lavoro si occupa di analizzare le dinamiche di gruppo, sviluppare programmi di formazione, valutare le performance e intervenire in situazioni di conflitto o stress lavorativo. La conoscenza approfondita dello sviluppo comportamentale li rende inoltre preziosi nel processo di selezione e valutazione del personale.

Recruiter

Un altro ruolo che uno psicologo può ricoprire all’interno del mondo professionale è quello del recruiter, cioè di addetto alla selezione del personale. Ti occuperai di identificare, attrarre e valutare i candidati più adatti a ricoprire determinate posizioni lavorative all’interno di un’azienda o organizzazione. Utilizzando tecniche di assesment, come colloqui strutturati, test di personalità e simulazioni, garantirai la corrispondenza tra le competenze del candidato e le necessità dell’impresa, promuovendo al tempo stesso la diversità e l’inclusività.

Consulente risorse umane

Un’altra possibilità che potresti prendere in considerazione è quella di carriera come consulente delle risorse umane o HR: in questa veste collaborerai alla definizione delle strategie di gestione del personale, dello sviluppo delle carriere, della formazione e dell’implementazione di politiche aziendali volte al miglioramento del clima lavorativo e alla promozione della salute psicologica dei dipendenti.

Il consulente HR ha un ruolo rilevante nella creazione di un ambiente positivo e produttivo, fondamentale per il successo di ogni organizzazione.

Educatore professionale

L’educatore professionale lavora in vari contesti – scuole, comunità, servizi per l’infanzia, strutture per anziani o persone con disabilità – con l’obiettivo di promuovere il benessere e l’integrazione sociale degli individui. Utilizzando tecniche di supporto psicosociale, collabora alla realizzazione di percorsi personalizzati che favoriscono l’autonomia e lo sviluppo delle competenze personali e sociali. La formazione in psicologia ti fornisce gli strumenti per comprendere in profondità le dinamiche interpersonali e per gestire efficacemente le relazioni, persino in contesti complessi o multiculturali.

Addetto alla comunicazione

Il ruolo di addetto alla comunicazione, che si conosce anche con il titolo di social community manager, è sempre più richiesto soprattutto con la digitalizzazione in atto. Chi lavora in questo campo fa in modo che la presenza online di un’azienda o di un marchio, sia curata, partendo dai contenuti pubblicati sui vari canali social e interagendo con la community. La conoscenza della psicologia sociale e delle dinamiche di gruppo aiuta a comprendere come veicolare i messaggi in modo efficace, a costruire relazioni positive con gli utenti e a gestire situazioni di crisi comunicativa. Un background con questa laurea specialistica può quindi essere un grande vantaggio per chi opera in questo settore, offrendo una prospettiva più ampia su come i contenuti possano influenzare percezioni, atteggiamenti e comportamenti.

Psicologo Marketing Specialist

Lo psicologo specializzato in marketing applica le teorie e i metodi della psicologia allo studio del comportamento del consumatore, con l’obiettivo di migliorare le strategie pubblicitarie e di marketing. Se desideri perseguire questa strada, sarai a stretto contatto con i team pubblicitari per sviluppare campagne ADV che colpiscano efficacemente il target di riferimento, analizzando i bisogni, le motivazioni e le preferenze dei consumatori. Nell’ambito politico, invece, potresti contribuire alla costruzione di messaggi e strategie di comunicazione che risuonino con gli elettori, influenzando positivamente la percezione pubblica di un candidato o di un partito.

Psychologist Hi-Tech Specialist

Il ruolo di psychologist hi-tech specialist è sempre più richiesto nel settore tech, dove l’integrazione tra competenze psicologiche e tecnologiche apre nuove frontiere. Gli specialisti si occupano di progettare e valutare interfacce utente, sistemi di realtà virtuale o programmi di intelligenza artificiale, con l’obiettivo di renderli il più possibile adatti alle esigenze e al comportamento umano. L’approccio human-centered design, che pone l’utente al centro del processo di sviluppo tecnologico, richiede una profonda comprensione delle capacità cognitive e delle limitazioni umane, aree in cui la psicologia fornisce conoscenze fondamentali.

Criminologo

Altra possibilità per i laureati in psicologia da prendere in considerazione è operare come criminologo. Potresti sfruttare le competenze acquisite per comprendere in modo più approfondito le dinamiche e i comportamenti devianti e criminali. Come professionista ti occuperai di studiare le cause del crimine, le dinamiche psicosociali che hanno influenzato il comportamento nonché ideare le strategie più efficaci per la prevenzione della criminalità e il reinserimento sociale degli ex detenuti.

Collaborando con le forze dell’ordine, i servizi sociali e le istituzioni giudiziarie, lo psicologo criminologo contribuisce all’elaborazione di profili criminali, alla gestione delle vittime di reati e alla progettazione di programmi di prevenzione. Per esercitare in questo ambito, è spesso richiesta una formazione specialistica post-laurea in criminologia o in psicologia giuridica.

Psicoterapeuta

La psicoterapia è forse uno degli sbocchi professionali più noti e ricercati dagli psicologi. In questo caso si offre supporto e intervento terapeutico a individui, coppie, famiglie o gruppi che vivono momenti di difficoltà emotiva, relazionale o psicologica. Attraverso l’utilizzo di diverse tecniche e approcci terapeutici, si lavora per alleviare il disagio psichico, promuovere il cambiamento, migliorare la qualità della vita e sostenere lo sviluppo personale. Per diventarlo potrebbe non basta la laurea in psicologia ma dovrai completare una formazione post-laurea specifica in psicoterapia, riconosciuta dal MIUR, e iscriversi all’Albo degli Psicoterapeuti.

Insegnante di sostegno

Se sei dotato di forte empatia, la tua strada potrebbe essere quella dell’insegnante di sostegno. Lavoreresti a contatto con studenti con disabilità, difficoltà di apprendimento o esigenze particolari, collaborando in modo diretto con altri insegnanti e famiglie. Attraverso l’adattamento dei programmi didattici, l’impiego di strategie educative personalizzate e il sostegno emotivo, l’insegnante di sostegno promuove l’integrazione scolastica e sociale degli studenti. Per accedere a questa professione, oltre alla laurea in psicologia, è necessario ottenere la specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità attraverso corsi universitari abilitanti.

Leggi altri contenuti su psicologia

Un consiglio in più