Laurea in Lettere: 10 lavori che puoi fare con questo corso di studi

Stimolanti e gratificanti, gli sbocchi lavorativi di una laurea in lettere sono davvero tanti. Eccone 10 da prendere in considerazione

Laurea in Lettere: 10 lavori che puoi fare con questo corso di studi
getty-images

Laurea in Lettere: 10 lavori che puoi fare con questo corso di studi

Fonte: getty-images

Ti piacerebbe intraprendere un percorso di studi in lettere classiche o moderne e ti stai chiedendo quali possano essere i maggiori sbocchi lavorativi di una laurea in lettere? Allora non ti resta che dare un’occhiata a questa lista di 10 lavori che puoi fare dopo aver ottenuto una laurea di questo tipo. Si tratta di 10 professioni estremamente stimolanti che spaziano dalla scrittura vera e propria al marketing, sino alla promozione di eventi culturali. Ecco tutti i dettagli in merito.

Insegnante

Ammettiamolo, quando pensiamo agli sbocchi di un Corso di laurea in Lettere la prima professione che ci viene in mente è quella dell’insegnante. Greco, latino, italiano, storia, geografia, sono davvero tante e tutte interessanti le materia di stampo umanistico che si possono insegnare dopo aver ottenuto una laurea in lettere. Ovviamente trattandosi di due corsi diversi, diverse sono anche le classi di concorso a cui poter accedere, ma in entrambi i casi, si tratta di un percorso professionale estremamente gratificante e arricchente.

Giornalista e ufficio stampa 

Avete la passione per il giornalismo e per la scrittura? Ottenendo una laurea in Lettere oppure frequentando un corso di laurea in Editoria e Giornalismo potete acquisire tutte le competenze necessarie per avviare una prolifica carriera da giornalista o addetto ufficio stampa. In entrambi i casi sono necessari grande spirito d’osservazione, fiuto per la notizia, solida padronanza della lingua italiana e capacità di ricerca.

Ma mentre nel caso del giornalismo il compito principale è quello di scrivere notizie e fare inchieste per la carta stampata, la radio o la tv, nel caso dell’ufficio stampa l’obiettivo principale è un altro. Quale? Quello di creare comunicati stampa e media kit per l’azienda presso la quale si lavora e veicolare i messaggi e le news aziendali ai vari portali e agenzie di stampa.

In entrambi i casi è la scrittura il mezzo principale con il quale si comunica e l’obiettivo comune è la diffusione delle informazioni. Ricordatevi che dopo la laurea in lettere per iscriversi all'albo è essenziale fare richiesta all'Ordine dei Giornalisti e che ogni Regione italiana ha la propria sede dell'Ordine.

Copywriter

La scrittura è anche il mezzo espressivo del copywriter, una figura cardine nella produzione di contenuti online e offline, che lavora tramite le parole con l’obiettivo di promuovere e persuadere il lettore portandolo a fare una determinata azione. Centrale nella definizione di strategie pubblicitarie sia digitali che tradizionali, quella del copywriter è una professione creativa e appassionante.

Una professione che mette in campo differenti skills e che non può prescindere da un aggiornamento costante, soprattutto in campo web. Una laurea in lettere con focus sulla diffusione della conoscenza umanistica nelle forme multimediali, oppure un corso di laurea in Comunicazione e pubblicità può rivelarsi uno dei migliori percorsi formativi per avviare una carriera di questo tipo.

Bibliotecario

Chi ama il mondo della cultura, della letteratura e desidera un lavoro a stretto contatto con i libri, non può non prendere in considerazione l’idea di diventare bibliotecario.

Si tratta di un mestiere antico che ancora oggi svolge un ruolo prezioso in ambito educativo-culturale. Anche in questo caso, parliamo di un mestiere che si è evoluto con l’evolversi della società e della tecnologia e che oggi è svolto da figure con competenze trasversali, sia in materia umanistica che informatica.

Gestire i cataloghi e i testi d’archivio, aiutare gli utenti nelle ricerche e nella selezione dei volumi più in linea con le loro esigenze è solo una piccola parte del lavoro del bibliotecario. Oggi grazie ai prestiti interbibliotecari e agli archivi digitali, la figura del bibliotecario si è arricchita ulteriormente attraverso l'acquisizione di competenze digitali grazie alle quali poter supervisionare database online e gestire i prestiti e i cataloghi web.

Promotore di eventi culturali

Il nostro Paese è ricco di storia e il suo patrimonio culturale è talmente ampio che promuoverlo al meglio si rivela un lavoro davvero gratificante. Il promotore culturale ha proprio questo compito. Con un background formativo umanistico e artistico, quella del promotore culturale è una figura cardine nel mondo delle conferenze, dei festival, delle fiere e dei workshop dedicati alla cultura. Le sue mansioni principali?

Quelle relative alla gestione e all’organizzazione dell’evento stesso, dalla definizione della press list a tutte le attività di networking sino alla gestione della campagna promozionale. Un lavoro dinamico e sfaccettato, particolarmente richiesto, che mira alla valorizzazione delle bellezze del nostro Paese e che non può prescindere da una vera passione per l’arte e la cultura.

 

Redattore editoriale

Noto anche come editor, il redattore editoriale è una delle figure di spicco del panorama dell’editoria. Solitamente impiegato in una casa editrice, il redattore editoriale spesso lavora anche come freelance con partiva iva, collaborando con case editrici differenti. Di cosa si occupa nello specifico? Di visionare il materiale inviato dagli scrittori e di supervisionare tutte le attività successive. Ovvero il proofreading, la formattazione, l’aspetto grafico e non solo. Il redattore editoriale ha anche il compito di interfacciarsi in maniera continuativa con l’autore dell'opera e di rileggere il testo completo, corretto e revisionato, una volta ultimati tutti gli step precedenti.

Esperto di marketing culturale

La laurea in lettere apre la strada anche a un percorso che ha a che fare con il marketing vero e proprio. La figura a cui stiamo facendo riferimento è quella dell’esperto di marketing culturale, un professionista che ha molto in comune con il promotore di eventi culturali, ma che aggiunge alle competenze in ambito di PR, anche quelle da marketer. Cosa vuol dire?

Che l’obiettivo primario del suo lavoro è quello di coinvolgere i diversi stakeholder e per farlo mette in atto una serie di strategie mirate che vanno dalle analisi di mercato alla definizione di un piano marketing, dalla gestione dei social media all’analisi delle performance, sino alla reportistica. Una figura tecnica che unisce a una formazione umanistica, competenze gestionali e digitali in un ambito in costante evoluzione.

Selezionatore del personale

Se avete spiccate capacità relazionali e ottime dote comunicative, potreste pensare seriamente di avviare una carriera nel mondo delle HR e in particolare nella selezione del personale.

Figura tra le più richieste in ambito pubblico e privato, il selezionatore del personale gestisce l’intero processo di recruiting, facendo in modo che l’azienda o l’ente per il quale lavora, possa assumere i candidati migliori per la posizione richiesta. Per acquisire tutte le competenze necessarie potrebbe essere utile, dopo aver conseguito una laurea in lettere, iscriversi a uno dei tanti master in selezione del personale e HR erogati dalle migliori università italiane.

PR Manager

Intermediario tra l’azienda e il suo pubblico di riferimento, il PR Manager (diminutivo di public relations manager) è una figura professionale che svolge un ruolo gestionale di spicco all’interno di organizzazioni, enti no profit, piccole medie aziende e multinazionali. Preparare media kit, press list, organizzare conferenze stampa e presentazioni aziendali, sono solo alcune delle principali mansioni di un PR Manager.

Si tratta di un lavoro in cui dinamismo e proattività diventano centrali e le capacità di problem solving imprescindibili. Sempre più richiesto, quello del PR Manager è un lavoro che può dare enormi soddisfazioni e che permette di interagire con giornalisti, opinion leader e influencer del settore di riferimento.

Dialoghista e soggettista

Amate il mondo del cinema e della tv? Sappiate che con una laurea in lettere è possibile avviare anche una carriera da dialoghisti e soggettisti. In cosa consistono queste due professioni? Entrambe hanno anche fare con la scrittura, ma mentre il dialoghista si occupa della scrittura di battute e dialoghi all’interno della sceneggiatura di un film, di un cartone animato o una fiction, il soggettista si occupa della definizione del soggetto. Decisamente due delle professioni più creative e originali da poter svolgere dopo il conseguimento di una laurea in lettere.

Leggi altri contenuti su Laurea in Lettere

Un consiglio in più