Laurea in Consulenza del lavoro e risorse umane: 10 lavori possibili

Ti sveliamo i 10 lavori che puoi fare se scegli un corso di laurea in Consulenza del lavoro e risorse umane: tutte le possibilità lavorative

Laurea in Consulenza del lavoro e risorse umane: 10 lavori possibili
shutterstock

Corso di laurea in Consulenza del lavoro e risorse umane: 10 lavori che puoi fare con questo corso di studi

Fonte: shutterstock

Il corso di laurea triennale in Consulenza del lavoro e risorse umane serve a formare professionisti che sono esperti nel diritto del lavoro. Conseguendo questo titolo è possibile sostenere l’esame di Stato e iscriversi all'Albo dei Consulenti del lavoro, al fine di abilitare le figure alla professione di consulente del lavoro.

Questa però non è l’unico percorso che si può affrontare, esistono infatti diversi sbocchi per chi sceglie questo corso di laurea. Si tratta infatti di un indirizzo di studi universitari che può aprire tantissime strade e regalare successi professionali in ambienti stimolanti e particolari, a contatto con il pubblico e con le aziende.

Consulente del lavoro

Il consulente del lavoro si occupa di assistere le aziende che presentano personale assunto tramite contratti a tempo indeterminato o determinato, di collaborazione continuativa o coordinata. Questa figura si occupa di inquadrare i vari dipendenti nei contratti sulla base del CCNL di riferimento, dell’anzianità di servizio e delle responsabilità del ruolo.

Adempie agli obblighi fiscali per l’azienda, si occupa della gestione previdenziale di tutti i dipendenti, calcola le buste paga e collabora con tutto il team delle risorse umane. Il consulente del lavoro può collaborare con le aziende oppure lavorare autonomamente con il proprio studio di consulenza.

Esperto nel centro per l’impiego

Con una laurea in Consulenza del lavoro e risorse umane inoltre è possibile lavorare in un centro per l’impiego. Si tratta di strutture pubbliche che fanno capo a regioni e province autonome e che hanno il compito di facilitare l’incontro fra la domanda e l’offerta di lavoro.

In particolare le figure che operano in questi centri rilasciano certificati di disoccupazione per richiedere la NASpI o DIS-COLL presso l'INPS, gestiscono gli elenchi dedicati alle categorie protette, ricevono ed elaborano i modelli Unilav per le comunicazioni riguardanti avvio, cessazione o variazione dei rapporti di lavoro.

I laureati in Consulenza del lavoro e risorse umane possono svolgere all’interno dei centri d’impiego incarichi come attività di front office, gestione del back office per archiviare documenti, ricerche di mercato per trovare punti di contatto fra domande e offerte di lavoro.

Queste figure si occupano inoltre della gestione dei rapporti con altri attori che sono coinvolti nelle attività di collocamento come Ministero del Lavoro, INPS e INAIL. Organizzano corsi di formazione professionale per ottenere competenze, qualifiche e attestati.

Recruiter

Le aziende medio-grandi solitamente possiedono un reparto dedicato alla gestione delle risorse umane con numerose figure laureate in Consulenza del lavoro e risorse umane. La prima figura è sicuramente quella del Recruiter, che si occupa di ricercare e selezionare i candidati adatti all’azienda.

Il recruiter può anche essere affiancato da un HR assistant che ha il compito di supportarlo nelle fasi di ricerca e selezione. L'assistant è tutti gli effetti un recruiter, ma si occupa solo di una specifica fase del processo, iniziando per esempio a scartare candidati o a fare delle ricerche più approfondite su quelli selezionati.

Esperto di selezione e valutazione di risorse umane

C'è un'altra figura che viene svolta da chi ha conseguito una laurea in Consulenza del lavoro e risorse umane: l'esperto di selezione e valutazione di risorse umane. Attenzione a non confondere questa professione con quella del Recruiter: l'esperto si occupa di conoscere personalmente i candidati svolgendo i colloqui e fornisce all'ufficio Risorse Umane tutte le informazioni che servono per il suo corretto inquadramento in azienda.

Payroll specialist

Un altro mestiere, per altro sempre più richiesto, è il Payroll specialist. Questa figura non solo gestisce i contributi previdenziali e le paghe, compilando le buste paga, ma risolve qualsiasi problema legato ai compensi, ai contratti d'assunzione, e alla gestione giuridica e amministrativa delle assenze (siano esse per malattia che per altre ragioni).

Il Payroll specialist sbriga anche le pratiche burocratiche e gestisce tutti gli adempimenti mensili e annuali, aggiorna l'archivio storico del personale e gestisce tutti i contatti esterni e interni inerenti alla retribuzione, agli incassi e alle spese.

Responsabile del welfare

Sempre più richiesta è anche la figura del Responsabile del Welfare. Si tratta di una figura cruciale, perché si occupa di ideare e diffondere tutte le idee che servono ad aumentare il benessere dei dipendenti. Benefits, servizi, formazione con momenti di svago, iniziative più o meno ludiche e premi partono generalmente dal Responsabile del Welfare, che si occupa anche di far aderire i dipendenti e di fornire loro tutte le dritte per conciliare vita privata e vita professionale.

Formatore del personale

Chi ha conseguito una laurea in Consulenza del lavoro e risorse umane può anche fare il formatore del personale. Questa professione richiede uno stretto contatto con i vertici dell'azienda, perché presuppone che il professionista trasmetta agli impiegati e ai collaboratori tutte le nozioni e le competenze che servono per svolgere al meglio il loro lavoro. Spesso questa figura viene assunta dalle aziende e dalle realtà che hanno bisogno di formazione continua, in particolare tutte le aziende legate al digitale che devono sempre stare al passo con le innovazioni tecnologiche e del web.

Formatore per la sicurezza sul lavoro

Il formatore per la sicurezza sul lavoro, conosciuto pure come responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP), collabora con aziende e imprese in cui è essenziale seguire dei protocolli di sicurezza.

Questa figura dunque è esperta riguardo la sicurezza e la salute all’interno dei luoghi di lavoro con il rilascio di certificati che hanno un valore legale e attestano lo svolgimento dei corsi. Si tratta di un ruolo di grande responsabilità che richiede una formazione continua, perché le normative in materia variano continuamente e possono cambiare a seconda del settore in cui si opera.

Progettista ed esperto di progetti formativi

Sempre nell'ambito delle risorse umane, sta prendendo sempre più piede anche la figura del progettista ed esperto di progetti formativi. Si tratta di una professione che richiede versatilità, capacità di comunicazione e un certo tipo di visione, perché chi la svolge deve ideare da una parte dei progetti di comunicazione con fornitori e clienti, dall'altra pianificare la formazione del personale interno.

Chi svolge questo lavoro definisce e presidia tutti i rapporti dell'azienda.

Generalmente sono anche richieste delle competenze linguistiche e delle abilità di mediazione.

Collaboratore presso un ente bilaterale

Gli enti bilaterali sono delle organizzazioni frutto della collaborazione fra i sindacati e i datori di lavoro. Hanno il compito di studiare e mettere in atto strategie che possano favorire gli interessi sia delle aziende che dei lavoratori.

Proprio per questo forniscono corsi di aggiornamento professionale e per il conseguimento di qualifiche, favoriscono l’inserimento nel mondo del lavoro di lavoratori svantaggiati, creano fondi di sostegno al reddito e previdenziali. Inoltre si occupano di salute e sicurezza all’interno dei luoghi di lavoro.

Si tratta di strutture locali e attive sul territorio spesso alla ricerca di laureati in Consulenza del lavoro per via delle competenze acquisite durante gli studi. Il corso di laurea in Consulenza del lavoro e risorse umane infatti ha come obiettivo quello di formare professionisti in grado di analizzare i sistemi organizzativi e sociali, interpretandone il cambiamento e stimolando l’innovazione organizzativa di qualsiasi amministrazione, sia pubblica che privata.

Altri contenuti su studi e professioni:

Un consiglio in più