Laurea in Archeologia: 10 sbocchi di questo corso di laurea magistrale

10 interessanti sbocchi lavorativi per coloro che decidono di prendere un'importantissima (e prestigiosa) Laurea in Archeologia

Laurea in Archeologia: 10 sbocchi di questo corso di laurea magistrale
getty-images

Laurea in Archeologia: 10 possibili lavori

Fonte: getty-images

A scegliere di studiare Archeologia sono coloro che sono affascinanti dalla storia, dal passato, dalle origini e le evoluzioni dell'essere umano. Durante il proprio percorso universitario, infatti, si approfondiscono le culture antiche e anche diverse tecniche che sono utili ai fini della ricerca.

Ma quali sono i possibili lavori che si possono fare dopo aver frequentato con successo i Corsi di Laurea in Archeologia? Noi ne abbiamo selezionati 10, ma prima di illustrarli è bene essere a conoscenza di un'informazioni fondamentale: nel nostro Paese la ricerca e la tutela del patrimonio archeologico sono di unica competenza dello Stato.

Quindi ogni iniziativa, anche privata, può essere realizzata esclusivamente dopo aver ottenuto un'autorizzazione, incarico o delega da parte dello Stato. Ciò vuol dire che nessun laureato in questa disciplina (o altri) può svolgere in autonomia dei lavori che comportino la ricerca e il prelievo di materiale archeologico, a meno che non si sia ricevuto il permesso per farlo.

Laurea in Archeologia: fare l'Archeologo

Il lavoro dell'Archeologo è probabilmente il più desiderato da chi si laurea in Archeologia. Le attività principali di questa professione sono essenzialmente tre: gli scavi, le ricerche e la catalogazione dei reperti. La catalogazione dei reperti consiste nell’ordinare e schedare il materiale rinvenuto attraverso l’utilizzo di precisi metodi scientifici.

Allo stesso tempo, questi reperti devono essere catalogarli perché, come è possibile intuire, hanno un valore storico. L'Archeologo è perciò una figura professionale che si occupa della catalogazione, conservazione e valorizzazione di aree e oggetti che hanno una valenza storico-artistica.

Vi ricordiamo anche che in Italia esistono alcune associazioni (tra cui l'ANA e la CIA) che si occupano di riunire gli archeologi, di organizzare corsi d'aggiornamento e di mettere in contatto questi professionisti per ricerche, studi e per rappresentarli ufficialmente.

Imprenditoria

Con una Laurea in Archeologia è possibile lavorare anche nell'ambito dell'Imprenditoria. Facciamo due esempi pratici per capire meglio ci cosa stiamo parlando:

  1. Cooperative archeologiche/società di ricerca: può succedere che le Soprintendenze diano in appalto i cantieri ad esterni, nei quali gli archeologi lavorano come dipendenti. Lo stesso discorso vale per le imprese edili che vincono gli appalti e che hanno bisogno di archeologi.
  2. Case editrici: in queste circostanze si traducono testi scientifici-archeologici, si organizzano convegni o eventi, si svolgono attività di redazione, grafica e divulgazione scientifica.

Docente universitario

Un altro dei lavori che si può fare dopo aver conseguito una Laurea in Archeologia è il Docente universitario. Come tutti sappiamo, la mansione principale dei professori è quella di insegnare questa affascinante disciplina agli studenti, ma ciò non toglie che parallelamente possano portare avanti anche dei progetti di ricerca.

Le materie che si possono insegnare nelle varie facoltà di Archeologia in Italia sono molte, tra cui la storia antica, la letteratura classica o l'antropologia vera e propria.

Conservatore di museo

Molto interessante è anche la professione di Conservatore di museo, ovvero colui che gestisce una struttura museale (o una sua sezione) dedicata all'archeologia. Ciò vuol dire che tra le mansioni principali ci sono il raccogliere, ordinare, conservare ed esporre opere o oggetti di interesse storico, artistico, scientifico o etnico.

Il tutto, chiaramente, rispettando le raccomandazioni internazionali per la protezione e la valorizzazione dei beni culturali ed artistici e il codice deontologico professionale del Consiglio internazionale dei musei (ICOM).

Allo stesso tempo, il Conservatore di museo deve anche promuovere attività culturali per far conoscere alla maggior fetta di pubblico possibile il patrimonio conservato nel museo.

 

Ricercatore

Un altro lavoro particolarmente ambito da chi sceglie di laurearsi in Archeologia è quello del Ricercatore. Si tratta di un'interessante professione che rientra fra le figure della carriera universitaria e che ha il dovere di portare avanti dei progetti che mirano a condividere nuove scoperte o conoscenze in una particolare area disciplinare.

Quello dei Ricercatori è un settore piuttosto ampio perché possono collaborare nella varie università del mondo con Ricercatori come loro, fare ricerche sui siti di interesse, e anche scrivere articoli destinati a riviste e pubblicazioni accademiche, così come partecipare e convegni e conferenze in giro per il pianeta.

Conservatore-restauratore

C'è poi la figura del Conservatore-restauratore, ovvero colui che assicura la conservazione dei beni culturali preservandone l'autenticità materiale e la complessità espressiva.

In sostanza, è una figura professionale costantemente a contatto con manufatti unici e originali, che testimoniano valori ideali, etici, religiosi, artistici, storici o sociali. Paliamo perciò di sculture, dipinti, affreschi, opere grafiche, incisioni, oggetti contemporanei e storici e molto altro ancora: sono persone che devono avere un forte senso di responsabilità e di etica professionale.

Archivista

Anche l'Archivista è un altro dei mestieri che si può fare a seguito di una Laurea in Archeologia. In questo caso, parliamo di un professionista che cataloga e conserva documenti e altri materiali in modo che possano essere accessibili a chiunque ne abbia bisogno.

Il suo ruolo si estende anche alla valutazione, all'organizzazione e alla catalogazione del materiale archiviato, insieme al mantenimento di un database costantemente aggiornato.

Giornalista

Sì, con una Laurea in Archeologia (e dopo essersi iscritti all'Ordine dei Giornalisti) si può fare anche il Giornalista. Del resto, chi meglio di questo professionista può raccontare al pubblico tutte le scoperte che avvengono ogni giorno nel mondo?

I Giornalisti cercano le notizie o le ricevono attraverso agenzie, comunicati stampa o fonti diverse. Qualsiasi sia il caso, ne verificano l'attendibilità, ne valutano l'importanza e in seguito scelgono le modalità di diffusione.

Divulgatore storico

Questo mestiere di cui vi stiamo per parlare è un altro dei sogni principali di molti degli studenti che scelgono Archeologia: diventare un Divulgatore storico. Si tratta di una professione che si rivela ideale per chi ha ottime doti retoriche e ama raccontare la storia antica, le scoperte e in molti casi anche le grandi avventure vissute dagli archeologi.

L'altra buona notizia è che è una figura professionale che può essere utili in diverse sedi, come nei musei, in televisione, alla radio, sui social media e anche attraverso libri o articoli.

Guida turistica

L'ultima professione che abbiamo scelto di raccontarvi è quella di Guida turistica. Anzi, visto il grande bagaglio culturale degli archeologi è un mestiere da non sottovalutare, in quanto possono mettere disposizione dei viaggiatori tutte le loro approfondite conoscenze, rendendo il soggiorno dei turisti indimenticabile.

Va specificato, tuttavia, che per svolgere questa professione occorre essere abilitati.

Leggi altri contenuti su laurea in Archeologia

Un consiglio in più