La scuola fantasma senza professori

Di Valeria Roscioni.

Lo strano caso della scuola senza docenti. Succede davvero in provincia di Palermo

SPECIALE SCUOLA 2017/2018

|Calendario scolastico| Temi di Italiano svolti

Tutti a scuola, ma senza professori. Anzi, per dirla con un linguaggio più tecnico, “tutti a scuola, ma a titolo personale”, altrimenti detto dato che a scuola ci sono soltanto il personale di segreteria e i collaboratori scolastici, gli alunni sono presenze autogestite e questi giorni valgono a tutti gli effetti come assenze in quanto non si stanno svolgendo lezioni.

SCUOLA, TUTTE LE NOVITA'

Sembra una situazione da commedia degli equivoci e invece è la realtà: è quanto sta accadendo alle classi II III IV e V del liceo linguistico di Alimena, in provincia di Palermo, in cui per via di un cavillo burocratico ancora non ci sono professori. La sede periferica, stando a quanto raccontato da Il Giornale di Sicilia, era stata chiusa il 17 luglio scorso, ma poi il decreto che sopprimeva il plesso scolastico (firmato dal Commissario Tucci) era stato revocato il 29 agosto in seguito alle proteste di studenti e genitori. Quello che sembrava essere un lieto fine a tutti gli effetti si è però tramutato in una beffa perché la scuola è attualmente ancora in attesa di una nuova configurazione che le permetterà di passare dalle competenze provinciali a quelle statali. Ed ecco spiegato il motivo dell’assenza di professori: i docenti di competenza statale non possono tenere lezioni in una scuola che risulta ancora, almeno formalmente, provinciale. È passata una settimana e da parte delle autorità competenti di una soluzione neanche l’ombra.

COME CALCOLARE IL LIMITE MASSIMO DI ASSENZE

Niente lezioni, dunque, per gli studenti di Alimena che, se la situazione non verrà risolta al più presto, rischiano di iniziare l’anno con un carico di assenze tale da essere potenzialmente pericoloso per la promozione. Oltre al danno, anche la beffa.